C M – Libertas Roma: “la premiata ditta Todini’s brother confeziona la vittoria”

R.N Roma Vis Nova/ Libertas Roma Eur P.N. 5-13 (0-2) (2-6) (2-2) (1-3)

Libertas Roma Eur: Petrini-Donnarumma, Scassellati (1), Carrer, Camposecco, Di Martino cap.(3), Cipollone, Neri, Cimini (2), Todini F.(3), Todini D.(3), Di Giulio (1), Sean, Zocca. All.Sig.Lucchini Luca

Note: rigore nel 1°tempo realizzato Di Martino (LRE); rigore nel 3°tempo realizzato R.N.R.V.N.

Premessa importante, sembrava di giocare in una dark room….impianto bellissimo ma obiettivamente con una scarsa illuminazione che penalizza non solo gli atleti ma anche la sola visione da parte del pubblico e posso solo immaginare le difficoltà dell’arbitro nel controllare le azioni dalla parte opposta alla sua……forse sarebbe il caso di mettere le partite in un orario diurno.

La cronaca…primo tempo di studio, la Libertas non corre grossi rischi e tiene costantemente il pallino del gioco, un rigore di Di Martino e una prodezza del nostro centroboa Todini Federico sanciscono la chiusura del primo quarto.

Qualche indecisione di troppo all’inizio del secondo tempo consente alla R.N. Vis Nova di restare in scia, ma quando la Libertas decide di accelerare e di mettere in cassaforte il risultato, la sequenza di reti nell’ultima parte del tempo ( ben 4) tracciano un solco abissale tra le due formazioni. Protagonista assoluto della frazione l’altro Todini…quello minore che, invidioso del fratello, decideva di farne tre in rapida successione ( il 4, il 5 e il 7 gol della serie).

Al cambio vasca la Libertas concedeva di nuovo spazio alle giocate avversarie che riuscivano a perforare la difesa eurina con un rigore e una superiorità numerica ottimamente giocata. Il distacco restava comunque invariato in virtù delle reti di Todini Federico lesto a girare a rete un imbeccata perfetta del fratello Daniele e di Cimini veloce nello sfruttare una superiorità numerica.

Quarto e ultimo tempo giocato in scioltezza con le reti di Di Martino, Scassellati  e di nuovo Todini Federico che pareggiava i conti con il fratello mattatore fino ad allora. Da segnalare il gesto tecnico di quest’ultima rete, realizzata dal nostro centroboa che andava a prendere in cielo un bel servizio di Cimini e, con un delizioso tap-in al volo, chiudeva la contesa odierna. Buono l’arbitraggio….e un bel 8 a tutti i nostri atleti.

Siamo giunti al secondo crocevia stagionale…la prossima trasferta a Latina potrà consacrarci o rimetterci nel gruppo delle pretendenti, stà a noi e solo a noi decidere il nostro destino, confidando unicamente sulle nelle nostre qualità e sulla bontà e la voglia di vincere dei 13 atleti che scenderanno nella vasca open latinense. C’e’ una rivincita sportiva da prendersi  e già allora i nostri atleti avevano dimostrato di che pasta eravamo fatti ma non bastò….molti di loro saranno ancora presenti, non disperdere quanto di buono fatto fino adesso e’ la nostra priorità e non crediate ragazzi, ai continui richiami dei nostri avversari i quali professano un solo obiettivo…la salvezza…non e’ cosi’ e non lo sarà fino al termine della stagione…dobbiamo essere umili e rispettare l’avversario ma assolutamente sbagliato essere sciocchi e pensare che troveremo delle mammolette indifese. Vorranno vincere e noi non saremo da meno. Cari amici di Latina…per la salvezza ve lo dico già io in anteprima….siete salvi.

Il mio incitamento e quello dei vostri cari vi seguirà ovunque andiate…FORZA RAGAZZI, FORZA LIBERTAS

 

Cimini David

Print Friendly, PDF & Email