C M – Pesante sconfitta per Ravenna in trasferta a Modena

I giallorossi reggono solo il primo tempo contro gli esperti ragazzi guidati dell’ex Luca Selmi

Penta Modena – Ravenna Pallanuoto: 11 – 2 (2-1, 2-0, 3-1, 4-0)

Penta Modena: Berselli, Veronesi, Forte, Orlandini, Vignoli, Massa, Uboldi, Caroli, Testini, Gandolfi, Melotti, Ferrari, Martinelli. All. Selmi

Ravenna Pallanuoto: De Santis, Longo, Mazzotti, Solaroli, Tassi, Allegri (1), Bagnari, Ciccone (1), Tirelli, Polezzo, Baroncelli, Gentile. All. Pirazzini.

Modena, 14 gennaio. Difficile pensare ad un esordio peggiore nel campionato di serie C per un Ravenna molto rinnovato e con una fisionomia molto diversa da quella dello scorso anno.
La formazione ravennate, quest’anno composta esclusivamente da ragazzi provenienti dal vivaio, ha accusato in maniera più pesante rispetto alle aspettative l’impatto con il campionato, complice anche un Penta Modena molto ben preparato ed in grado di punire tutti gli errori commessi dai giovani giallorossi.
All’inizio del match i ravennati sembrano in grado di tenere il campo contro i più quotati avversari subendo un gol in inferiorità numerica per una ingenuità difensiva (circostanza che si verificherà molte altre volte durante l’incontro, ndr) ed uno a seguito di un contropiede avversario, ma andando a segno con Ciccone in superiorità numerica.
Già nel secondo periodo di gioco i padroni di casa fanno però valere la propria maggiore esperienza con una difesa molto attenta per poi ripartire con contropiede micidiali che non davano scampo a De Santis. A metà gara il parziale era quindi di 4-1.

Mister Pirazzini: “Temevamo questa partita perché la formazione di Luca Selmi è molto ben preparata e, soprattutto in casa, sarà un avversario difficile per tutti. Siamo riusciti a partire discretamente ma poi abbiamo commesso moltissimi errori che gli avversari non ci hanno perdonato e noi abbiamo perso fiducia.”

La seconda parte di gara vede un ulteriore calo dei giallorossi che non riescono a mantenere il ritmo dei padroni di casa e l’incontro si chiude con un imbarazzante 11-2 a favore dei modenesi.

Ancora coach Pirazzini: “Siamo una squadra giovane e lo sappiamo così come sappiamo che affronteremo squadre più forti della nostra. Quello che non mi è piaciuto della partita di oggi è stato il nostro atteggiamento in acqua. Avevamo preparato la partita in maniera molto precisa ma non siamo riusciti a fare quasi nulla di ciò che avevamo preparato. In questa maniera, non riusciremo a crescere né come squadra né individualmente. Stiamo lavorando duro ma dobbiamo credere di più in quello che facciamo. Oggi, quando la partita è diventata difficile, invece di reagire positivamente, abbiamo lasciato che i nostri avversari facessero tutto quello che volevano. Ovviamente si può perdere, soprattutto in casa del Penta Modena, ma questo è un atteggiamento che non possiamo permetterci di ripetere se vogliamo sperare di salvarci.”

Sabato 20 gennaio i giallorossi attendono la visita del Bentegodi Verona, formazione neopromossa in serie C e sarà la prima occasione per riscattarsi. Fischio di inizio alla Gambi di Ravenna alle ore 18.30.

Giornata negativa anche per la formazione Under 17, guidata da Lorenzo Dradi, che è stata sconfitta dai pari età di Faenza con il punteggio di 8-4

 

 

Ravenna PN

 

Print Friendly, PDF & Email