C M – Tyrsenia – Antares Latina 11-8

Serie C Prepartita, fotoRaffaela Russo
SERIE C LAZIO

BELLA ANTARES AD ACILIA

TYRSENIA – ANTARES NUOTO LATINA 11 – 8 (3-2; 2-1; 5-3; 1-3) Arb: Manzella

Antares : Passaretta, Tasciotti,  Luciano 2, Balestrieri 1 , Zanutel,   Leonori 1, Tempera, Abbamondi, Battistella 4, Mattoccia, Bagnato , Ursini, Mazza. All: Mauro Gubitosa

Tyrsenia: Secci, Pettini, Zanella 2, De Angelis 1, Fioravanti 3, Paolucci, Angelini,  Paris 2, Napolitano 2, Marcucci, Triscari,  Foschini, Mugnari. All: Mario Monti

Superiorità: Antares 3/4;  Tyrsenia 2/5

Buonissima prestazione della formazione pontina che ha giocato alla pari contro la seconda in classifica della Serie C girone Lazio, il Tyrsenia di Cerveteri, perdendo alla fine 11 a 8. I pontini hanno avuto il torto di prendere forse 2/3 goal per qualche distrazione di troppo all'inizio della partita e nel 3 tempo e sono stati costretti a rincorrere per tutto l'arco dell'incontro, avvicinandosi al meno uno e meno due in un paio di occasioni ma trovando sempre la fiera opposizione del team di Mario Monti. Non era facile per i latinensi affrontare una formazione quadrata e ben preparata come il Tyrsenia già a ranghi completi, figuriamoci farlo senza alcuni elementi importanti, ma la squadra dei ragazzi cari al Presidentissimo Alberico Davoli ha dato le risposte giuste dopo le ultime due brutte gare giocate in trasferta, disputando una partita di orgoglio evidenziando progressi dal punto di vista della mentalità. Sono da menzionare a parte alcune scelte arbitrali molto discutibili su diverse azioni, sia da una parte che dall'altra, che hanno di fatto mutilato il gioco sul centro o a squadre schierate privilegiando una pallanuoto con molto nuoto e veramente poca palla giocata in verticale.

"Al di là di tutto penso onestamente che la colpa dei tre punti mancati vanno ricercati di più nei nostri stupidi e banali errori di concentrazione che in altre cause, commenta il coach dell'Antares Mauro Gubitosa, certo non siamo stati fortunati su un paio di loro gol, fortuitamente deviati dalla difesa e sui quali nulla ha potuto il nostro portiere Passaretta, ma con più attenzione potevamo fare risultato positivo. La cosa bella e la novità rispetto alle ultime trasferte è stato che siamo sempre riusciti a reagire rimanendo in partita contro una signora squadra qual'è il Tyrsenia. Buona la performance anche del portiere Mazza nell'ultimo quarto di gioco superato solo per una volta, quando ad un secondo dalla fine decideva follemente di fermare un tiro scagliato dai 5 metri con i piedi piuttosto che con le mani". "Siamo in ogni caso soddisfatti della prova di tutto l'organico perché pur con qualche errore e calo di tensione, così come detto dal Mister, lo spirito di sacrificio e il livello di pallanuoto sono stati buoni , chiosa il vicepresidente Gianni Bruschi, e questo fa' ben sperare per i prossimi delicati scontri salvezza che ci aspettano".

Print Friendly, PDF & Email