Champions League – L’AN Brescia ospita lo Jug Dubrovnik

È con il massimo rispetto, ma anche con una ferrea determinazione ad affermare il proprio valore, che l’An Brescia si appresta a scendere in acqua contro uno dei club che hanno scritto la storia della pallanuoto mondiale: mercoledì, alle 20.30, la squadra di Sandro Bovo ospiterà lo Jug Dubrovnik per la quinta giornata del girone A di Champions League. Per tifosi e appassionati, un match imperdibile: da una parte, la grande voglia dei biancazzurri decisi a legittimare appieno (dopo due qualificazioni alle finali del torneo) la propria presenza ai massimi livelli internazionali, dall’altra, il blasone e il prestigio dei croati, vice campioni in carica, vincitori nel 2016 (e poi anche nel 2006, 2001 e 1981), ma, soprattutto, formidabile espressione di una società che, insieme a Partizan, Mladost e Recco, costituisce il punto più alto della pallanuoto per club, una realtà che rappresenta il vertice sportivo della città adriatica, con un vivaio che è un’autentica fucina di giocatori destinati agli scenari più importanti. Dunque, a un anno di distanza dall’ultimo precedente (la finale di Supercoppa), l’An torna ad incrociare la strada del team di Kobescak ma, questa volta, Presciutti e compagni sono assolutamente intenzionati a suonare una musica diversa: a Dubrovnik, il sette bresciano incappò in una giornata storta, giocando troppo al di sotto delle proprie possibilità per poter creare problemi ai blu-bianco-rossi. Per dopodomani, tutto il gruppo di Bovo è pronto a dare il massimo e, una volta di più, dimostrare il vero volto della Leonessa d’Italia.

«Al cospetto di una realtà come lo Jug – presenta l’incontro, coach Bovo -, non posso che provare un’ammirazione totale, sia per i traguardi raggiunti come squadra, che per le straordinarie capacità di un club che, ogni anno, produce talenti di altissimo livello. Rispetto alla passata stagione, non hanno più elementi del calibro di Perrone, Obradovic e Vrlic, ma, grazie ai ricambi, rimangono in prima fila per il successo finale. Fisicamente e tecnicamente, sono molto forti e sono guidati da un allenatore davvero bravo; non c’è che dire, sarà molto difficile ma scenderemo in acqua per vincere e, per farlo, sappiamo bene che occorrerà la partita perfetta. Per noi sarebbe un risultato storico, ce la metteremo tutta».

La partita si potrà seguire in diretta tv su Teletutto 2, in diretta radiofonica sul sito di Radio Brescia Sport e in streaming sul sito len.eu

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email