FIN CUP – La Cosma Vela Ancona si arrende al Nuoto Club Milano

Nuoto Club Milano-Cosma Vela Ancona 12-5 (3-2, 3-1, 5-0, 1-2)

NUOTO CLUB MILANO: Nigro, Apilongo 1, Crudele, Gitto 3, Ranalli 2, Fisco 2, Menczinger 1, Repetto, Cordaro 1, Crevier 2, Murer, Dilernia, Friz. All. Diblasio.

COSMA VELA ANCONA: Borghetti, Strappato 1, Pomeri, Santandrea, Ferretti, Mirleni, Di Martino, Ciampichetti, Stevelli, De Matteis 2, Altamura 1, Quattrini 1, Andreoni. All. Pace M.

Arbitri: Fusco di Torino e Scillato di Roma.
Note – Sup. num.: Milano 1/7 più 2 rigori realizzati, Ancona 2/14.

Ancona – Troppo forte il Nuoto Club Milano per la Cosma Vela Ancona, la prima partita del triangolare alla piscina del Passetto si conclude nettamente in favore delle milanesi, per 12-5. La differenza di una categoria tra doriche e meneghine c’è e si vede, le “cosmiche” di Milko Pace schierano l’argento olimpico Francesca Pomeri, all’esordio in calotta anconetana, ma non basta, perché dall’altra parte ritmo, difesa, reattività e ripartenze brucianti fanno la differenza, la Cosma Vela Ancona regge poco più di un tempo poi è costretta ad alzare bandiera bianca. Dopo due tempi in cui le anconetane cercano di reggere il confronto e ci riescono, soprattutto in difesa, faticando invece in attacco a trovare soluzioni giuste per mettere in difficoltà le milanesi, e dopo il 6-3 del cambio di campo a metà gara, infatti, il Nuoto Club Milano piazza un break decisivo, cinque reti con doppietta della scatenata Gitto e partita in cassaforte, prima dell’ultimo tempo in cui è già tutto deciso. Tra le “cosmiche” positivo, comunque, l’esordio di Francesca Pomeri, marcata strettissima dalla difesa milanese. Domani alle 12 sempre al Passetto Plebiscito Padova-Nuoto Club Milano e alle 17.30 Cosma Vela Ancona-Plebiscito Padova. Al turno successivo di Fin Cup ne passano due, ma solo dopo il secondo triangolare che si svolgerà tra le stesse tre squadre.

Foto: Francesca Pomeri con la calotta numero 3 blu, marcata dalla Ranalli

 

 

 

Ufficio stampa Vela Nuoto Ancona

Giuseppe Poli

Print Friendly, PDF & Email