Promozione – Casetta Bianca torna in Serie C

È fatta! Dopo un solo anno di Promozione, la squadra del Circolo Casetta Bianca torna in Serie C. Un pareggio, questo bastavaai ragazzi di Paul Schollemeier e Davide Bini nell’ultima partita del girone finale per avere la matematica certezza della promozione, e proprio questo è arrivatonello scontro diretto contro il C.S. Aventino, con il gol del finale 8 a 8 siglatoal termine diuna partita estremamente sofferta. Dopo il momentaneo 5 a 8 è iniziata la rimonta fino all’aggancio, maturato grazie alla straordinaria caparbietà di tutta la squadra e alle parate finali del capitano Del Moro. Una tenacia messa in luce già nel penultimo match, dove la compagine di Roma Nord è stata capace di guadagnarsi la vittoria a pochi secondi dal termine della partita, ancora rimontando due reti di svantaggio nell’ultimo quarto.

Questo traguardo mette il punto su una stagione memorabile. Il raggiungimento dell’obiettivo prefissato a inizio annoè il premio per il lavoro e la dedizioneche tutti gli atleti hanno saputo mettere in acqua, che pure non sono riusciti a esprimere a pieno le proprie capacità nella settimana finale.

Girone C concluso con un bilancio ottimo, terminato a pari punti con il Campus Roma di Ramon Garcia, a cui vanno i complimenti per il bellissimo percorso e il meritato primo posto nei playoff, sottolineando anche la grande amicizia creatasi durante l’anno con amichevoli e partite, masoprattutto durante i playoff, con un tifo reciproco culminato con esultanza vivace condivisa negli spogliatoi.È questo il bello dello sport, sono questi i valori che ci contraddistinguono.

Quanto di buono costruito durante la stagione regolare non è stato replicato nelle 5 partite conclusive, dove lo score di soli 4 punti è stato comunque sufficiente per approdare alla categoria successiva. Bilancio non positivo frutto della poca lucidità,delle tantissime occasioni sprecate e di una cura dei dettagli da perfezionare in vista del prossimo anno. Ma la fatica è sempre ripagata e tutto ciò non toglie comunque il merito del risultato raggiunto.

Le parole del tecnico Schollmeier

Il primo ringraziamento personale va a Davide Bini con il quale ci siamo divisi gli allenamenti quest’anno e tutti i ragazzi che hanno compiuto quest’impresa indossando questi colori:

Portieri: DEL MORO Luigi (C) (1988), PAVONE Emanuele (1993).

Centrovasca: VIGGIANO Mario (1995), CURATOLO Gianmarco (1994), FETONTI Simone (1988).

Difensori: CIPRIANI Andrea (1984), ISLAMI Redon (1995), RUGORA Alessandro (1998), AVERSA Raoul (1993), PAGANO Emiliano (2000).

Attaccanti: POCCI Matteo (1997), CORSINI Alessandro (1996), COLELLA Mattia (1995), ZOTTI Maurizio (1991), LA MANNA Valerio (1999).

Centroboa: FAINELLI Mirko (1993), ROMANELLO Gianmarco (1989), GUGLIELMELLI Tommaso (1996).

Di sicuro il 4° posto, non era il risultato che volevamo, assolutamente non in linea con le nostre aspettative, ma ce lo prendiamo tutto facendo ammenda di ciò che da soli stavamo gettando all’aria, consapevoli che avremmo potuto fare e dare molto di più.

Le finali non hanno minimamente rispecchiato il nostro valore, almeno non quello espresso durante l’arco dell’intero campionato dai miei ragazzi.Sicuramente a farla da padrone è stato il calo di tensione dovuto sia al mese di stop tra la fine del campionato e l’inizio dei playoff, oltre che alla nostra scarsa capacità di gestione del match, che ha portato alla sconfitta nella prima partita contro il Campus, nostra diretta rivale già nel girone regolamentare. Questo ha giocato un ruolo fondamentale a livello psicologico su tutta la squadra, scesa in acqua con affanno nelle partite successive.

Senza troppe scusanti non siamo stati bravi noi adamministrare questo aspetto, non riuscendo ad invertire la tendenza e superare questo blocco, più mentale che fisico/tattico, se non nelle ultime due sfide. Questo a mio avviso, è stato il nostro unico limite, dovuto anche all’ inesperienza di alcuni elementi, su cui dobbiamo lavorare per il nostro futuro in Serie C. La squadrac’è ed ha ottenuto ciò che voleva nonostante lo stravolgimento di alcuni ruoli e la rivisitazione di parte dell’organico. Ci siamo dovuti scrollare di dosso la sconsolazione per la retrocessione dello scorso anno e dovevamo puntare subito alla promozione. Mai come quest’anno si è lavorato, sia con me che con Davide Bini, per perfezionare tutti gli aspetti individuali e di gruppo, pensandogià al futuro e sapendo che ci presentavamo in questo campionato come testa di serie.

Ci tengo a ringraziare personalmente tutti i ragazzi che hanno dato vita a questa ennesima impresa, credendo in questo progetto e in questi colori. In particolar modo un ringraziamento speciale va a Luigi Del Moro, ritornato dopo un anno di stop a difesa della nostra porta, che coadiuvato dal nuovo acquisto Emanuele Pavone, sono stati provvidenziali tra i pali. Nonchéa Gianmarco Romanello, fuoriquota e senatore del team, che ha saputo accettare di buon grado un turnover più lungo a vantaggio della squadra, così da permetterci di schierare un marcatore in più utile nelle ultime sfide!

Ora ci godiamo questo risultato e come sempre lo dedichiamo al nostro Manuele Murgia che da lassù ci spinge ad andare sempre oltre, così comea mamma Edda sempre presente sugli spalti a tifare per noi. Infine, ringraziamo tutti coloro che ci hanno sempre sostenuto dal primo all’ultimo minuto e quindi creduto sempre in noi. Li abbiamo fatti soffrire, ma è stato più bello. Ci vediamo l’anno prossimo in Serie C!

“Le battaglie si vincono con le lance dei giovani e l’esperienza dei vecchi” quindi ora più che mai…

USQUE AD FINEM!

 

Redazione Circolo Casetta Bianca

Print Friendly, PDF & Email