Promozione – Il Latina Nuoto cede alla capolista Manianpama

Latina Nuoto 2

LAZIO GIRONE B

LATINA NUOTO – Manianpama 2 – 7 (0-4; 0-1; 1-1; 1-1)

Latina Nuoto: Caissutti, Pellegrini 1, Gradizzi, Visentini, Mottola 1, Zanutel F., Bove, Sperati, D’Alfonso, Davoli M., Grossi, Sbiera, Mascolo. Tecnico: Giovanni Borrelli.

Manianpama: Corda, Lancia 1, Romagnoli, –, Ippoliti, Cappellini 1, Calavaro 2, Gori 1, Nicosanti, –, Belardini 1, Cacciani 1, Mattiuzzo. Tpv: Paolo Bartoli

Arbitro: Trevisan S.
Superiorità: Latina NT 0/4; Manianpama 0/4.

Buona prestazione del Latina Nuoto, che nel Campionato di Promozione girone B del Lazio ha tenuto botta alla capolista Manianpama, team di valore e con l’obiettivo del salto di categoria. I pontini hanno pagato l’avvio di partita, con un parziale di 0 a 5 dovuto soprattutto alle veloci ripartenze degli ospiti. Le restanti frazioni di gioco sono state invece giocate alla pari, con la Latina Nuoto a recriminare per due uomini in più non sfruttati ed un legno colpito. È comunque un passo in avanti per gli atleti cari al Presidente Alberico Davoli pensando al pesante passivo della gara d’andata a Monte Porzio Catone e riscattata moralmente con quella di ritorno.
Il primo quarto di gioco vedeva il Manianpama passare subito in vantaggio con un tiro deviato che beffava il pur bravo portiere latinense Cristiano Caissutti. Il Latina Nuoto si portava in avanti e dopo aver fallito due controfughe andava sotto 2 a 0 sul cambio di fronte. La frazione si chiudeva con i gol di Calavaro e di Belardini, ex atleta storico della consorella Antares Nuoto Latina. Il secondo periodo si apriva con i ragazzi di coach Giovanni Borrelli che su tiro di Luca Visentini centravano un palo, mentre gli atleti in calotta blu non fallivano il successivo attacco, andando al cambio campo sullo 0-5. Dopo aver fallito una superiorità numerica, i pontini finalmente accorciavano le distanze nella terza parte di gara, con un fendente dalla distanza del capitano Eugenio Pellegrini, ma la compagine di Monte Porzio Catone trovava la sesta rete su disattenzione della retroguardia locale. Ultimo tempo con i padroni di casa a fare l’andatura del match grazie al bel gol di Andrea Mottola in contropiede ed altre azioni pericolose, che tuttavia non fruttavano uno score più equo tra le due squadre, con la sirena a decretare il 2 a 7 finale.
Da stigmatizzare le continue provocazioni tenute durante e a fine partita da un giocatore del Manianpama cui facevano da contraltare i cattivi atteggiamenti tenuti di un paio di atleti di casa. Un bel 6 e mezzo per tecnica a questi giocatori ma un sonoro e tondo 0 in pagella per i sopracitati brutti esempi e comportamenti. Di solito si dice che “son ragazzi”, e si sa molti devono crescere ancora tanto.

COMMENTO COACH GIOVANNI BORRELLI
“Episodi negativi a parte, l’incontro è stato correttissimo e la rappresentativa di mister Paolo Bartoli ha meritato la vittoria, dimostrando di valere la prima posizione, pur avendo un punto di penalizzazione. Ci hanno messo in difficoltà nelle battute iniziali approfittando di nostri errori e di uno sbandamento generale. Noi non abbiamo ottimizzato al meglio alcune occasioni in superiorità numerica e a uomini pari, ma sono ugualmente soddisfatto per la grinta e la tenuta atletica della squadra. Fa sempre bene sottolineare che non abbiamo effettuato alcuna preparazione e ci alleniamo insieme da poco meno di due mesi, complice la chiusura dell’impianto di Latina. Per quanto riguarda l’incontro di oggi anche con 5 reti di svantaggio non abbiamo mai mollato e alla fine il gap poteva ridursi ancora. Complimenti quindi al Manianpama, che ha a disposizione un organico competitivo, e che se la giocherà fino in fondo con gli altri team in vetta al girone”.

Print Friendly, PDF & Email