Promozione – Latina Nuoto: ritorno alla vittoria

Promozione-Latina-Nuoto

Pol Delta – Latina Nuoto 6 – 9 (1-3; 1-1; 1-3; 3-2)

Delta: Tpv. Alessandro Patitucci. Referto illeggibile

Latina Nuoto: Alessandri, Loggia, Roani 4, Crescenzo, Bove, Lambiase 1, Mascolo, D'Alfonso, Davoli, Grossi 2, Visentini 2, Abballe. Tpv:  Giovanni Borrelli

Arb: Testuzza

Pronto riscatto per la Promozione della Latina Nuoto che si impone meritatamente per 9 a 6 in trasferta a Monterotondo contro la Polisportiva Delta. C’era voglia di successo e di 3 punti in casa dei latinensi, dopo una vigilia movimentata ma soprattutto dopo alcune buone ma sfortunate prove, nonché a seguito della brutta gara nell’ultimo turno con il Campus. Ma soprattutto da parte dei ragazzi di coach Giovanni Borrelli vi era un grande desiderio di giocare e vincere  anche per  le note vicende legate ai mancati permessi dell’Amministrazione Comunale  di giocare a Latina, e che avevano di fatto portato nell’incontro di andata alla sconfitta a tavolino dei pontini.

Fin dal primo tempo quindi gli atleti cari al Presidentissimo Alberico Davoli hanno messo in acqua grande grinta e determinazione e, nonostante diverse assenze e qualche disattenzione difensiva che poteva costare cara In avvio di partita, si sono portati subito in vantaggio prima per 1 a 0 e successivamente per 2 a 1. Da quel momento in avanti i giocatori della Latina Nuoto non hanno mai mollato la presa gestendo bene la rotazione dei cambi e i momenti topici  della gara e arrivando anche a cavallo tra la fine del terzo e l’inizio del quarto tempo ad un vantaggio massimo di 5 reti, 8 a 2 di parziale. Un po’ di frenesia  degli ospiti nei minuti conclusivi, ma anche l’orgoglio ed il tentativo del tutto per tutto di un generoso Delta, portavano le  due squadre sul 6 a 8 a poco più di un minuto dalla fine. La zampata conclusiva del 9 a 6 dei latinensi spegneva qualsiasi velleità però dei locali e i ragazzi di Latina chiudevano vittoriosi con merito l’incontro.

Da segnalare il buon arbitraggio del sig Testuzza che meraviglia sinceramente non trovare a dirigere in categorie superiori. Tranquillità, fermezza, buon senso e giusta interpretazione e applicazione nelle decisioni sono qualità che tornerebbero utili anche in altre Serie.

Print Friendly, PDF & Email