U19 F F.li – Bogliasco pronto per dare l’assalto al tricolore

Fuoco alle polveri. Il settore giovanile più forte e vincente d’Italia, quello del Bogliasco Bene femminile, è pronto anche quest’anno per dare l’assalto ai tre titoli tricolore di categoria.

Si comincia domani, nelle acque della Nannini di Firenze, dove l’Under 19 biancazzurra proverà a riportare alla Vassallo lo scudetto in rosa che manca da più tempo. Un’astinenza a dir la verità tutt’altro che biblica, dal momento che l’ultimo trofeo delle Juniores risale all’estate 2016. Nelle due edizioni successive la loro scalata alla vetta d’Italia si è sempre interrotta all’ultimo scalino, portando comunque in bacheca altri due prestigiosi argenti a completare un palmares che già vantava un altro piazzamento d’onore nel 2015. Una dimostrazione inequivocabile di come da quando Mario Sinatra guida il settore giovanile bogliaschino questo sia diventato una costante ed inimitabile certezza nel panorama dell’acqua clorata italiana: “Arriviamo alle finali per il quinto anno consecutivo e finora abbiamo fatto sempre molto bene – sostiene il tecnico – Mai come quest’anno tuttavia ritengo che la lotta sarà dura ed equilibrata. Ci aspettano avversarie tutte molto quotate, società che in questi anni sono cresciute tanto. Ripetersi non sarà quindi semplice anche se noi puntiamo ovviamente a riuscirci”.

Per allungare ulteriormente un libro già ricco di capitoli gloriosi Sinatra sa di poter contare su un gruppo forte e coeso, in cui molte componenti hanno avuto la grande opportunità di disputare un’intera stagione in Serie A1 con la prima squadra biancazzurra: “Giocare per un anno ad alti livelli è sicuramente una cosa molto importante per delle ragazze così giovani. Certamente quanto hanno raccolto nei mesi passati sarà un tesoro utile per la loro crescita agonistica. Tuttavia come in ogni cosa anche in questo caso c’è un rovescio della medaglia. In A1 le mie juniores potevano permettersi qualche passaggio a vuoto, sapendo di avere le spalle coperte dalle compagne più esperte. Un lusso che in questa categoria non si possono più concedere. Anzi, viceversa saranno loro adesso a dover trascinare le colleghe più giovani, trasformandosi da apprendiste in leader del gruppo. Un aspetto non secondario sul quale io per primo dovrò fare molta attenzione”.

Il cammino fiorentino del Bogliasco comincerà domani con la sfida al Plebiscito Padova. Venerdì si completerà il girone eliminatorio affrontando al mattino il Trieste e al pomeriggio il Milano. In base al piazzamento ottenuto nel raggruppamento iniziale scaturirà l’incrocio dei quarti di finale di sabato mattina e a cascata anche quello dell’eventuale semifinale in qualche ora dopo. Domenica infine, come da tradizione, spazio alle finali.

 

Bogliasco 1951

Print Friendly, PDF & Email