U19 F F.li – Bogliasco, sogno tricolore infranto

RAPALLO – Per la terza volta negli ultimi quattro anni il sogno tricolore dell’Under 19 bogliaschina si infrange all’ultimo atto. Il capolinea della splendida cavalcata biancazzurra è rappresentato questa volta dal Rapallo che, dodici mesi dopo la bruciante sconfitta patita un anno fa a livello di Under 15, si prende la rivincita battendo di fronte al pubblico amico della Poggiolino le pari età bogliaschine. In casa Bogliasco resta ad ogni modo la grande soddisfazione di aver raggiunto ancora una volta un traguardo straordinario a livello giovanile, per di più con una formazione profondamente rinnovata rispetto agli ultimi anni e con giocatrici ampiamente sotto leva.

Per arrivare in finale le levantine avevano battuto Acquachiara (9-3) e Trieste (9-8) nel girone preliminare, chiudendo il raggruppamento con la sconfitta (11-4) contro le rapalline, curiosamente lo stesso punteggio poi incassato anche in finale. Nei quarti era arrivato l’emozionante successo a fil di sirena con Padova (8-7), seguito dall’altrettanto importante vittoria in semifinale con la Florentia (6-4). Un cammino ottimo interrotto ancora una volta sul più bello ma che non macchia quanto di buono espresso da queste giovani atlete e dalla loro guida in questi mesi. L’impressione, testimoniata dalla grande serenità mostrata a fine torneo dalle ragazze di Mario Sinatra, è che non si sia persa una finale ma si sia vinta una splendida medaglia d’argento. Il punto di partenza migliore per le vittorie che di sicuro non mancheranno nell’immediato futuro di questo gruppo fantastico..

“Faccio i miei più sinceri complimenti alle ragazze del Rapallo per questa bella vittoria – ha dichiarato a fine gara Sinatra – Gli stessi complimenti li faccio alle mie di ragazze. Abbiamo fatto un percorso straordinario che ci ha portato al massimo che potessimo ambire. Con questo stesso gruppo negli ultimi due anni, a livello di Under 17, avevamo ottenuto due quinti posti, ora pur salendo di categoria ma restando sotto leva abbiamo fatto decisamente meglio, segno che la strada intrapresa da qualche anno è quello giusta. Su questa falsa riga rientra anche la scelta di lasciare fuori Agnese Cocchiere da questa squadra. L’ho fatto per pure motivazioni tecniche e non per un altro tipo di ragionamento. Volevo dare fiducia al gruppo delle 2000 per farle crescere e gettare le basi del loro futuro .Le risposte che ho ottenuto sono state ottime. Questo risultato rappresenta per noi l’inizio di un nuovo percorso. Desidero ringraziare chi, a partire dal presidente Prandini, dai dirigenti accompagnatori Armando Santinelli e Gianluca Mauceri, passando per Rosa Rogondino, Marco ‘Pachito’ Sbolgi e la Sori Beach Waterpolo mi ha aiutato durante tutto l’anno a raggiungere questo ennesimo grande obiettivo”.

TABELLINO:

BOGLIASCO BENE-RAPALLO PN  4-11 (1-4, 1-2, 2-2, 0-3)

BOGLIASCO: Imperatrice, Cocchiere T., Ravina, Carpaneto, Mauceri 1, Santinelli, Crovetto, Pisacane, Bettini 2, Bottiglieri, Franci 1, Mannai, Cogozzo. All. Sinatra.RAPALLO: Gaetti, Zanetta 1, Antonini, Cò, Giustini 4, Repetto 2, Tignonsini 1, Gagliardi 2, Cabona, De Carli, Fiore 1, Giavina, Bianco. All. Antonucci.
ARBITRO:Braghini.
GIUDICE ARBITRO: Costa.NOTE: un rigore sbagliato per sq

 

Bogliasco 1951

Print Friendly, PDF & Email