U20 M QF – AN Brescia, avanti tutta

AN Brescia

Under 20 avanti tutta: i più grandi del vivaio pallanuotistico bresciano si aggiudicano i rispettivi gironi dei quarti di finale e ora, con grande fiducia, mettono nel mirino le semifinali. Impegnata nel raggruppamento di Sori e valido per la fascia A della categoria (ovvero le prime classificate a livello regionale), l’An di Enrico Oliva fa en plein battendo nell’ordine, Quinto (per 10 a 6), Pallanuoto Trieste (12 a 8) e Roma Vis Nova (10 a 7); a “irrobustire” l’organico biancazzurro, i tre giovani della prima squadra, Morretti, Guidi e Manzi, che, con grande entusiasmo, si sono messi al servizio del tecnico e dei compagni.
«Come primo avversario – racconta coach Oliva– abbiamo trovato un’ottima compagine e il match l’abbiamo risolto giocando bene in tutte le situazioni e piazzando un 4 a 1 come ultimo parziale. Contro Trieste, soprattutto in difesa, siamo incappati in varie incertezze e questo ha permesso ai giuliani di rimanere sempre in partita. Con la Vis Nova partivamo da una posizione piuttosto sicura e, comunque, abbiamo fatto il nostro dovere fino in fondo con l’utilizzo di tutta la rosa. Una nota particolare va ai tre ragazzi della prima squadra: si sono comportati molto bene, anche fuori dall’acqua, coinvolgendo tutto il gruppo con il giusto spirito e con voglia di impegnarsi. Ora siamo nelle prime otto e nessuno di noi intende accontentarsi». Nelle semifinali, attese il 28 e 29 giugno, l’An affronterà il Lavagna 90, l’Acquachiara e il Posillipo (con ogni probabilità, il girone sarà ospitato a Lavagna).

Nel girone ospitato alla piscina di Mompiano, e valido per i quarti di fascia B, il Brescia Waterpolo passa da primo dopo aver pareggiato (7 a 7) contro una davvero buona Rari Nantes Savona (schierata con una rosa sotto leva), e poi grazie alla scorpacciata di gol (22 a 2) inflitta all’Uisp River Borgaro. All’appuntamento doveva esserci anche la Promogest Quartu S. Elena, ma la formazione cagliaritana ha rinunciato alla competizione. Il pareggio con Savona ha costretto i ragazzi di Aldo Sussarello a far gli straordinari nell’incontro che chiudeva il raggruppamento (i liguri partivano dal 16 a 2 con cui si erano sbarazzati del team piemontese), ma il compito è stato eseguito con determinazione. Con il primo posto, il BsWp si è garantito il diritto di ospitare anche la fase di semifinale, dove incontrerà Plebiscito Padova, Latina Pallanuoto e Sporting Lodi. «Siamo decisamente soddisfatti – commenta coach Sussarello – ma, come sempre, l’appetito vien mangiando e daremo il 110 per cento per conquistare il passaggio in finale».

Sempre per i quarti di finale – ma per il titolo lombardo -, sono scesi in acqua gli Under 13 dell’An, guidati da Dario Bertazzoli: nella gara d’andata contro lo Sport Management, i giovani bresciani hanno impattato per 2 a 2 e ora preparano il ritorno (domenica 10, alla piscina Lamarmora) con grande grinta. «La prova è stata segnata dalla tensione – dichiara il tecnico Bertazzoli -: abbiamo commesso tanti errori, mancando di concretezza sotto porta. Per domenica prossima vediamo di recuperare la giusta tranquillità in modo da esprimerci come sappiamo».

 

Ufficio stampa An Brescia – Brescia Waterpolo

Print Friendly, PDF & Email