Una splendida Acquachiara perde di misura

 

A2 FEMMINILE – SEMIFINALI PLAYOFF – GARA 1:
UNA SPLENDIDA ACQUACHIARA PERDE DI MISURA
ANNULLATO IL PAREGGIO SEGNATO DA ESPOSITO A FIL DI SIRENA

CSS VERONA-ACQUACHIARA 11-10 (3-2, 3-4, 2-2, 3-2)
Css Verona: Mattioni, Castagnini, Cressoni 1, Russo, Borg 4, Peroni, Braga 2, Carli 1, Nicolis, Prandini 1, Carotenuto 1, Bosello 1, Frezzarin. All. Zaccaria.
Carpisa Yamamay Acquachiara: Uccella, Esposito 3, De Magistris 2, Scarpati A., Migliacco 1, Marino, Mazzola 3, Martucci, Sgrò, Giusto, Foresta 1, De Bisogno, D’Antonio. All. Damiani.
Arbitro: Minelli.

SAN MICHELE EXTRA – La Carpisa Yamamay Acquachiara perde di misura a San Michele Extra nella gara 1 della semifinale dei playoff di A2 femminile. Un epilogo doppiamente amaro: sia perchè le ragazze di Barbara Damiani hanno giocato una gran partita, “sia perchè – spiega il tecnico – la giuria non ha convalidato il gol del pareggio realizzato da Adele Esposito a fil di sirena. Ci hanno detto che il tempo era scaduto, io non ne sono affatto convinta. In ogni caso alle mie ragazze va il massimo elogio: hanno fatto tutto il possibile in una gara nella quale via via abbiamo perso ben quattro giocatrici causa l’altissimo numero di espulsioni”.
All’Acquachiara anche i complimenti di Giovanni Zaccaria, tecnico della formazione veronese: “Ha fatto un’ottima gara, possiede giovani molto interessanti. La partita è stata molto equilibrata, siamo stati avanti di due gol a meno di un minuto dal termine e per un paio di clamorose ingenuità abbiamo rischiato di andare ai rigori. Il gol non convalidato all’Acquachiara? Onestamente non sono in grado di dire se era regolare, per dare una risposta precisa ho bisogno di vedere il filmato del match”.

 

Mario Corciona

Print Friendly, PDF & Email