“Waterpolo by the sea”, il meglio della pallanuoto in acqua a Portofino

Di Chiara Ciatti

Pallanuoto. Uno sport che richiama ogni anno tifosi da tutta Italia ad assistere alle competizioni sportive più importanti, sia da casa che da bordo vasca.

Il particolare evento organizzato il 23 Settembre a Portofino, che porta la firma Waterpolo by the sea (manifestazione nata a Sydney da un’idea di Thomas Whalan), è stato ideato per avvicinare ancora più persone a questa disciplina acquatica. L’evento ha avuto luogo nella baia della cittadina marittima, location inusuale, ma che ha saputo conciliare la particolarità del borgo italiano all’internazionalità sportiva delle competizioni programmate.

Il Setterosa di Fabio Conti è stata la prima squadra a scendere in acqua, fronteggiando la nazionale francese senza fare sconti a nessuno. Le azzurre si sono subito imposte come padrone di casa, concedendo solo due reti alle ospiti, e vinto la partita per un 10-2 dettato da un ottimo gioco di squadra.

A seguire, il Settebello di Sandro Campagna ha dato spettacolo sfidando l’All Star, squadra rappresentata dai migliori giocatori del mondo, quali Tempesti, Sukno, Perez e Kasas, guidati da Vladimir Vujasinovic. La partita ha assicurato divertimento sia agli spettatori che ai giocatori, che hanno saputo coinvolgere il pubblico dall’ingresso in acqua al fischio finale, con tanto di rigore battuto da Sapic ad entrambi i portieri italiani, Del Lungo e Nicosia, che non hanno potuto niente contro il giocatore serbo.

La manifestazione è stata un successo grazie anche alla disponibilità degli atleti stessi, che si sono concessi per foto e autografi sia prima che dopo il match, e che durante i quattro tempi, alternandosi in acqua, hanno regalato emozioni sedendosi tra gli spettatori delle tribune centrali.

Per concludere in bellezza, la Pro Recco, squadra locale e promotrice dell’evento, ha presentato il nuovo logo della società.

 

 

Print Friendly, PDF & Email