A2 F Play Off – Css Verona in finale

Altra impresa della Css, al termine di una serata di fortissime emozioni alle Piscine Monte Bianco. La squadra veronese conquista il passaggio alla finale dei playoff promozione, allungando la propria stagione e ritoccando quello che sembrava essere già un record, cioè il raggiungimento della seconda fase. L’Acquachiara viene sconfitta in gara 3 per 9-6 (parziali 1-2, 5-3, 2-1, 1-0).

Chi, avendo ancora nella memoria la delusione per la sconfitta in gara 2 a Napoli, dubitava sulla forza morale di questa squadra, dovrà ricredersi. Prandini e compagne sembrano rigenerate e sfoderano una prestazione ai limiti della perfezione.

Davanti a spalti mai così gremiti, la Css restituisce alle campane punteggio e scarto di pochi giorni fa. Se la partenza sembra seguire l’inerzia dell’ultimo scontro fra le due compagini, con l’Acquachiara avanti 3-1 grazie anche a due superiorità trasformate, ciò che avviene dopo è da stropicciarsi gli occhi per il pubblico di fede biancazzurra. Nell’arco di pochi minuti la Css impatta nel punteggio e mette la freccia, con doppietta perentoria di Annalisa Bosello e due reti da posizione laterale di Silvia Russo. L’Acquachiara non si perde d’animo e supera due volte Mattioni per il 5-5, ma il secondo quarto non è ancora concluso. Al suonare della sirena, difatti, il pallone si trova nella porta di Uccella, scagliato da Carotenuto per il nuovo vantaggio veronese.

Nella seconda parte della gara cala drasticamente il dato realizzativo, ma gli ingredienti rimangono i medesimi: una quantità pazzesca di palloni rubati dalla Css, Mattioni sempre attenta sulle conclusioni avversarie, ma anche Ines Braga ed Eleonora Castagnini che piazzano due colpi d’autore che fanno impazzire i propri tifosi. L’Acquachiara pian piano affievolisce le proprie velleità. I minuti passano e, nonostante la sesta rete ospite, le preoccupazione di una rimonta sembra sempre più svanire. Quando il signor Bensaia assegna un rigore alla Css, trasformato con freddezza da Elena Borg, pare ormai impossibile che non sia la formazione di casa a passare il turno. Come alla fine effettivamente è, con l’esplosione di gioia delle Monte Bianco e Zaccaria che finisce in acqua con le sue giocatrici.

Queste le parole a caldo del tecnico: «Le ragazze ci tenevano. Volevano la finale ed hanno messo in acqua tutta la loro voglia. Quando girano così credo siano da categoria superiore. Crescono ad ogni partita e anche oggi hanno imparato a fare cose nuove per contrastare un avversario di grande merito».

«È un gruppo che continua a sorprendermi e stupirmi – continua Zaccaria –, perché reagisce sempre alle difficoltà e riemerge con una rapidità incredibile dalle sconfitte. Abbiamo lavorato in mezzo a molti problemi, superando i molteplici infortuni che hanno messo a dura prova il roster».

Chiude così “Zacca”: «In mezzo ad un tifo assordante, che meraviglia, dove le mie indicazioni si limitavano ai pochi secondi di pausa tra i tempi, le ragazze hanno messo in evidenza schemi e giocate ormai acquisiti, scelti con opportunità e realizzati con precisione. Ora vediamo di recuperare le forze per giocarci questa finale meritatissima e affrontarla con lo spirito giusto: dare il massimo per fare quello che ci piace di più, ossia giocare a pallanuoto».

Euforia meritata, dunque, ma a scadenza breve: già domenica infatti la Css sarà ad Ancona per la prima partita della serie contro il Vela Nuoto, ultimo (duro) ostacolo di un cammino che a gennaio era impronosticabile.

 

Css Verona – Acquachiara Ati 2000 9-6

Parziali: 1-2, 5-3, 2-1, 1-0

Css Verona: Mattioni C. (P), Castagnini (1), Cressoni, Russo (3), Borg (1), Peroni, Braga (1), Carli, Nicolis, Prandini, Carotenuto (1), Bosello (2), Frizzarin. All. Zaccaria

Acquachiara Ati 2000: Uccella (P), Esposito (2), De Magistris (3), Scarpati, Migliaccio, Marino, Mazzola, Martucci, Sgrò, Giusto, Foresta (1), De Bisogno, D’Antonio. All. Damiani

Arbitro: Bensaia
Superiorità trasformate: Css 2/5, Acquachiara 3/10

 

SERIE A2 PLAYOFF PROMOZIONE

Semifinali: Css Verona – Acquachiara Ati 2000 9-6 (serie 2-1)

In finale: Como Nuoto – F&D H2O Velletri, Vela Nuoto Ancona – Css Verona

Prossimo impegno: Vela Nuoto Ancona – Css Verona (17 giugno)

 

Css Verona

Print Friendly, PDF & Email