A2 F – Cosenza dura solo due tempi

Cosenza-Vela Ancona 4-11 (1-0, 3-4, 0-5, 0-2)

Cosenza: Sena, Citino, Gallo M. 1, Presta 1, Greco, Gallo B. 1, Malluzzo, Ferriero, Screnci, Zaffina, Nisticò, Garritano 1, Manna. All. Fasanella.

Cosma Vela Ancona: Borghetti, Strappato 1, Pomeri 2, Rachid 1, Ferretti 4, Fiore 1, Di Martino, Vecchiarelli 1, Santini, Bersacchia, Altamura 1, Quattrini, Andreoni. All. Pace M.

Arbitro: Giannoulis.
Note: Spettatori 350 circa. Sup. num. Cosenza 2/8, Vela 4/11.

Dura solo due tempi Cosenza, superata dalla Vela Ancona in casa al termine di una gara dai due volti. L’inizio è promettente, bello, così come ci si attende da una gara fra prima e terza. Cosenza è in partita e Ancona sembra anche pagare il peso di un match che potrebbe farle prendere il volo in classifica. Ne approfittano le rossoblu, in gol con Martina Gallo per il vantaggio esiguo con cui si chiude il primo tempo. Nel secondo la gara si accende. Ancona si affida ad una straripante Pomeri ma Cosenza ribatte colpo su colpo, e la rete di Beatrice Gallo manda in archivio la prima metà della partita sul 4-4. Nel terzo in vasca scende solo Ancona. Cosenza è condizionata dalle due espulsioni a Citino e Greco, Ferretti mette a segno quattro gol e il parziale si chiude con uno 0-5 che regala la vittoria ad Ancona. Nel quarto il copione non cambia, Cosenza non segna più e incassa la seconda sconfitta consecutiva. Fasanella dovrà rimediare contro il Flegreo nel prossimo difficile incontro ma le basi non mancano. I primi due tempi contro la capolista fanno infatti ben sperare, ma il calo palesato nel seguito della gara andrà analizzato approfonditamente. Rossoblu quindi quarte e Ancona prima con merito, in un campionato comunque ancora molto lungo.

 

Cosenza Nuoto

Print Friendly, PDF & Email