A2 F – Lerici S. 1954 – Sori Pool Beach 4-9

Finisce 9 a 4 a Lerici una partita molto particolare caratterizzata da ben due brutalità fischiate contro la Sori Pool Beach.

Partita in pieno controllo per le ragazze di Sonia Criscuolo per due tempi, con risultato al cambio campo di 7 a 0 per le pinguine. L’arbitro Savino fischia la prima espulsione definitiva e il Lerici rientra in partita, senza però dare mai l’impressione di poter raggiungere le avversarie. Quattro minuti a uomo in meno e fatica nel segnare nelle successive due frazioni, con soli due gol a referto, ma anche la capacità di tenere fino al risultato finale di 9 a 4 che fa salire in classifica Sori Pool Beach. Al suono dell’ultima sirena c’è spazio anche per la seconda brutalità contro le pinguine, con il Lerici che però sbaglia il rigore. ” Una vittoria che ci fortifica e fa capire la nostra unione – sottolinea l’allenatrice Criscuolo, ma è inconcepibile come l’arbitraggio abbia permesso un gioco così aggressivo e violento delle nostre avversarie dal terzo tempo in poi, con le nostre ragazzine colpite dalle ragazze del Lerici e fischiando tuttavia le espulsioni definitive contro di noi, che continueremo, al di là di tutto a giocare a pallanuoto fino al termine del campionato. voglio sottolineare come le brutalità a favore della Sori Pool Beach non abbiamo provocato nessun infortunio o non siano state così gravi, mentre, a causa della violenza delle avversarie, in alcune situazioni di gioco, le nostre ragazze siano dovute uscire dall’acqua, senza veder inflitta nessuna pena alle giocatrici del Lerici”.

 

Sori Pool Beach

Print Friendly, PDF & Email