A2 F – Locatelli: ritorno alla pallanuoto giocata di Carolina Marcialis

us-locatelli-carolina-marcialis

Per gentile concessione de IL SECOLO XIX, di seguito l'articolo a firma ITALO VALLEBELLA pubblicato sulla pagina sportiva de IL SECOLO XIX di lunedi 14 Novembre 2016 in riferimento al ritorno alla pallanuoto giocata di Carolina Marcialis.

L'odore del cloro – dice chi frequenta le piscine – non te lo stacchi mai da dosso. E, magari, dopo un po' di astinenza, può diventare un richiamo. Certo, chi smette dopo una lunga carriera magari se ne fa anche una ragione. Ma chi con quell'acqua aveva un rapporto stretto che si è interrotto improvvisamente e troppo presto, la mancanza potrebbe diventare desiderio di tornare. E così Carolina Marcialis tornerà. La moglie di Antonio Cassano, che aveva smesso molto giovane sei anni fa, in acqua ci è ritornata. Si sta allenando alla Sciorba di Genova con la Locatelli. Da gennaio prenderà parte al campionato di A2.
Che il suo legame con le piscine non si fosse spezzato lo si era intuito. In tutti questi anni non è stato difficile vederla sulle tribune ad assistere qualche partita maschile o femminile. Ma la pallanuoto giocata sembrava ormai un capitolo chiuso. Invece poco tempo fa Carolina ha voluto dare una sterzata. E' bastato un messaggio ad un'amica (Guendalina Benvenuto) che gioca nella Locatelli. Da lì sono bastati pochi passaggi:<Mi ha mandato un messaggio chiedendomi se poteva esserci un posticino in squadra per lei – racconta l'allenatore della Locatelli Stefano Carbone -. Mi sono messo a ridere. Solo un posticino? Per una come lei anche qualcosa di più>.
Alla Sciorba ci hanno messo poco a notarla. Lei sembra felice di aver ritrovato quella sua passione. Ma i riflettori cerca sempre di evitarli. <Perchè sono tornata a giocare? Perchè tutto questo mi mancava. E mi mancava l'adrenalina di una partita>. Passo e chiudo. Di più Carolina non concede. Le interviste non le ha mai amate anche se sul suo account Twitter ha commentato più di una volta le vicende del marito.
<Abbiamo avuto tutti una bella impressione di Carolina – dice Carbone -. Ci ha stupito per la sua semplicità. No, non è caccia di pubblicità. E noi rispettiamo la sua scelta. L'abbiamo fatta venire ad allenarsi senza fare tanto clamore. Poi, sa com'è, le voci girano….>.
Nel senso di riservatezza di Carolina c'è anche il rispetto per le nuove compagne: la signora Cassano non vuole portare via visibilità alle altre proprio per il cognome che porta. <Le racconterò solo un aneddoto – concede Carbone -. Due settimane fa siamo andati a Villingen, in Germania, per un torneo. Ero un po' titubante a proporre a Carolina che avremmo affrontato la trasferta in pullmino e avremmo dormito in una palestra, sui tatatmi, con i sacchi a pelo. Alla fine non è venuta per un imprevisto. Ma quando gliel'ho detto era, invece, entusiasta. E quando le abbiamo mandato su whatsapp la foto della squadra, lei ha aggiunto la sua e ce l'ha rispedita. E' stato un bel gesto, significava che era con noi>.
Carolina Marcialis, dunque, ritrova la pallanuoto. E in questo gesto c'è anche la voglia di ritrovare un percorso che si era interrotto troppo presto per (gradite) vicende famigliari (il matrimonio e i due figli), ma anche per una visibilità mediatica spesso mal digerita iniziata con quel famoso bacio alla piscina Mario Massa con Cassano sugli spalti e lei a bordo vasca.   
Da lì in avanti la carriera pallanuotistica di Carolina durò ancora un paio di stagioni. Poi si interruppe e la pallanuoto – si disse all'epoca – perse una promessa. Ora Carolina riparte. E ha solo solo 25 anni. <La verità? Non la cambio con molte giocatrici di Serie A, anche di alto livello – sorride Carbone -. Magari sono di parte, io sono uno di quegli allenatori che quando sceglie tredici giocatrici sono le migliori al mondo. Ma, si fidi, Carolina non sembra proprio che abbia smesso da sei anni>.
Il nuovo esordio è previsto a gennaio con l'inizio della A2. E chissà che nello stesso periodo anche il marito Antonio Cassano non ritorni a giocare. Il mercato di riparazione del calcio si avvicina e i rumors riemergono. Difficile prevedere cosa accadrà per lui. Lei, invece, ha deciso. Continuerà ad essere moglie e madre felice. Ma riabbraccerà anche il suo amore sportivo.     
Italo Vallebella

 

Carlo Gallo

Print Friendly, PDF & Email