B M – Crolla in casa la Pallanuoto Como

PALLANUOTO COMO vs REGGIANA

Crolla in casa la Pallanuoto Como e ancora una volta lo fa nel peggiore dei modi, vanificando completamente gli sforzi e il vantaggio ottenuto nei primi tre parziali, cedendo il passo alla Reggiana nell’ultimo tempo.
Come settimana scorsa contro Milano, quando il vantaggio era +4, la PNC questa volta ad inizio terzo tempo conduceva 5-2, un +3 rassicurante che doveva solo essere amministrato.
Purtroppo i ragazzi di Kiss (oggi senza Osigliani e Barzon fermati dal giudice sportivo) hanno dimostrato nuovamente una scarsa capacità di gestione della palla e delle energie, nonché una chiara difficoltà realizzativa nei momenti di maggior pressione psicologica, dimostrando di non essere ancora in grado di limitare la propria foga agonistica, commettendo una serie di contro falli in ripartenza e affrettando conclusioni nei momenti meno opportuni.
La cronaca della partita a questo punto risulta essere del tutto superflua, i gialloblu hanno amministrato tranquillamente la partita, il giovane Maresca ha messo a segno due gol importanti e la difesa per i primi due tempi ha contenuto i rifornimenti al centro, giocando una zona difficile da scardinare.
Come detto in precedenza, da metà del terzo tempo il crollo è stato verticale, le disattenzioni sono aumentate e la Reggiana, apparsa molto ben organizzata e determinata, ha portato a casa l’intera posta in palio.
L’impressione è che i lariani debbano darsi una scossa dal punto di vista psicologico, le qualità di alcuni giocatori sono evidenti e il terzultimo posto in campionato rispecchia poco il reale valore complessivo della squadra.

 

PN Como

Print Friendly, PDF & Email