C M – Everest Piacenza Pallanuoto – SP Club Milano 23-3

CAMPIONATO DI SERIE C – GIRONE 1

EVEREST PIACENZA PALLANUOTO 2018 – SPORTING CLUB MILANO 2   23 – 3 (6-0) (7-0) (3-2) (7-1)

Piacenza : Bernardi , Anceschi 1, Alessio 2, Lamoure, Martini 2, Bianchi 2, Merlo 5, Fanzini 4, Cighetti, Zanolli 1, Mastrogiovanni 1, Nani 5, Sartori. All. F.Fresia

SportingMi 2: Radius, Circo, Federici, Coreno, Longo 1, Prati, Boggiali, Immordino 2, Bona. All.Piazza .

SupNum :Piacenza 4/5SportingMi 21/8
Rigori: Piacenza 0/0 Sporting Mi 2 0/0

Arbitro: Di Peso

Doveva essere un appuntamento facile per i colori dell’Everest Piacenza Pallanuoto 2018 e così è stato.
Il giovanissimo settebello piacentino si è sbaragliato dello Sporting Club Milano 2 in una partita ad assoluto senso unico, vincendo con grande facilità contro una squadra che si è presentata alla Raffalda più per dovere che per altro.
Tra l’altro, priva di tre squalificati, la squadra milanese imbottita di giovanissime leve, non è mai entrata in partita e mai è stata in grado di porre qualche limite allo strapotere di una squadra che ha invece l’obbligo di rimanere concentrata e tirata in vista dello spareggio di sabato prossimo in quel di Roma.
Ne è venuta fuori così una partita a senso unico, che altro non è stato che una sorta di allenamento ufficiale per i ragazzi di Fresia.
Già nel primo tempo lo strapotere dei piacentini non faticava ad emergere grazie alle due iniziali reti di Merlo alle quali seguivano nell’ordine quelle di Mastrogiovanni, Anceschi, Nani e Fanzini. Con questo andamento e con le successive reti di Merlo (3) Zanolli, Fanzini e Martini (2)  la partita era di fatto chiusa già a metà del secondo tempo quando la squadra di Fresia conduceva per 10 a 0, per poi concludere la seconda frazione di gioco sul 13 a 0.
Nel terzo tempo, quando Nani realizzava la quattordicesima e la quindicesima rete ormai in acqua si aspettava solamente la fine della partita.
Tra le note positive tuttavia ci sono le buone giocate offensive collettive, il particolare stato di forma ed ancora una volta un pubblico sempre vicino ai suoi ragazzi.

“ Partita priva di significato conclusasi anzitempo contro una squadra che si è presentata largamente incompleta con tre Under 15,” dice il tecnico Fresia “ che ha potuto ben poco contro di noi. Abbiamo concluso degnamente innanzi al nostro pubblico ed ora godiamoci il week end perché da lunedì penseremo alla finale. “

Anche Leonardo Lamoure rientrato dopo quasi un girone di forzata assenza offre una disanima della partita in linea con Fresia “ Non c’è molto da dire su questa partita, loro sicuramente si sono presentati con una squadra troppo debole e sinceramente non vediamo l’ora di andare a Roma “ .

Ed allora ormai occhi puntati a sabato prossimo alle ore 15,30 in quel di Roma presso l’impianto sportivo del Foro Italico per tentare un nuovo passaggio alla serie B.

 

Everest Piacenza Pallanuoto 2018

Print Friendly, PDF & Email