Il cordoglio del mondo della pallanuoto per la morte di Paolo De Crescenzo

E’ arrivata la brutta notizia della morte di Paolo De Crescenzo, grande allenatore, senza dubbio una delle personalità più importanti della nostra disciplina. Giocatore prima e tecnico poi, ha vinto tantissimo con la Canottieri Napoli e con lo straordinario Posillipo degli anni ’90, guidato anche ad una spettacolare doppietta in Coppa dei Campioni. Nel 2003 da c.t. della nazionale italiana ha conquistato il prestigioso argento ai Mondiali di Barcellona, battuto (ma solo ai supplementari) dalla fortissima Ungheria. Appena un paio di anni fa ha allenato l’Acquachiara, arrivando anche in finale di Euro Cup, persa proprio contro il “suo” Posillipo.

La Pallanuoto Trieste – il consiglio direttivo, lo staff e gli atleti – si stringe simbolicamente attorno alla famiglia De Crescenzo in questo triste frangente.

 

Alessandro Scollo
PN Trieste


La BPM Sport Management, il presidente Sergio Tosi, il direttore sportivo Gianni Averaimo e tutti gli atleti della società si stringono attorno alla famiglia De Crescenzo per la scomparsa del caro Paolo, un uomo che aveva fatto la storia della pallanuoto negli anni settanta, prima come atleta e poi a bordo vasca come stimato tecnico anche della Nazionale Italiana.

In questo giorno di lutto tutta la BPM Sport Management è vicina alla famiglia De Crescenzo e in particolare a Cinzia, compagna di Paolo, ai figli Francesco e Brunella e al fratello Massimo, per il vuoto lasciato da una delle persone più apprezzate dell'intero movimento pallanuotistico italiano e internazionale.

Roberto Nardella
SP Management

Print Friendly, PDF & Email