Promozione – Latina Nuoto, passo falso con il Viterbo

CAMPIONATO PROMOZIONE GIR. A – LAZIO

LATINA NUOTO – NC Viterbo 4 – 6 (2-1; 0-1; 0-2; 2-2)

Latina NT: Alessandri, Esposito, Steri, Alpestri, Mottola A., D’Alfonso, Zanutel F., Abbamondi, Vaudo 1, Grossi Gio. 2, Visentini 1. Tpv: Giovanni Borrelli.

Viterbo: Busatto, Moroni 2, Massarelli, Graziotti, Cecchini 1, Contestabile 1, Del Duca, Purchiaroni 2, Meleleo, Cutellè, Cocucci, Giannini, Orecchio. Tpv: Simone Ubertazzo.

Superiorità: Latina 0/3; Viterbo 1/3.

Occasione persa per la Latina Nuoto nel campionato di Promozione. I ragazzi di coach Giovanni Borrelli e Bruno Davoli sono usciti sconfitti 6 a 4 dal Viterbo al termine di una partita che ha lasciato rammarico nelle file pontine e che, con una migliore gestione delle energie soprattutto nervose, poteva evolversi diversamente. Al vantaggio iniziale del Viterbo rispondeva con un controbreak il Latina Nuoto grazie alla doppietta personale di Gioele Grossi, poi dopo aver fallito più volte il 3 a 1 i locali si lasciavano irretire dalle loro stesse paturnie palesando un nervosismo eccessivo e inopportuno e finendo per regalare praticamente l’incontro al Viterbo. Questi ultimi sono una buona squadra e ci mettevano del loro nel rimontare i giocatori in calotta Latina Nuoto, ma approfittavano anche delle defaillance dei padroni di casa per portarsi su un più che rassicurante 5 a 2 e poi sul 6 a 4. Troppo tardi arrivava infatti la riscossa del Latina Nuoto che usciva mestamente dall’acqua consapevole nell’occasione di non aver dato il meglio. Le altre reti dei locali erano messe a segno da Luca Visentini e dal sempreverde bomber Simone Vaudo.

 

COMMENTO TECNICO GIOVANNI BORRELLI

“Al di là di errori grossolani in difesa siamo mancati soprattutto in attacco perché innervosendoci abbiamo disperso lucidità’ ed energie preziose che potevano consentirci di controllare meglio gli avversari e soprattutto portare a casa un risultato positivo. Tutto ciò non si dovrà ripetere nelle ultime partite di campionato perché in acqua prima di tutto si deve essere uniti, compatti e fare squadra”.

 

Latina Nuoto

Print Friendly, PDF & Email