A2 F – A Varese pareggio con rammarico per la Css Verona

Luna Carli

Seconda giornata di campionato ed altra contesa senza vincitore per la Css Verona, che esce imbattuta dalla trasferta lombarda contro il Varese Olona Nuoto, dove ottiene un discreto 5-5 (parziali 2-3, 1-1, 2-0, 0-1). Il bicchiere stavolta sembra mezzo vuoto, vista l’incapacità delle scaligere di chiudere il match una volta andate in doppio vantaggio.

Alla piscina comunale “F. Fabiano” del capoluogo lombardo, la squadra allenata da Giovanni Zaccaria giungeva con le buone sensazioni riportate all’esordio in campionato contro Bologna. Le prime fasi dell’incontro sono di botta e risposta tra varesine e veronesi. Il vantaggio casalingo viene subito impattato da Prandini, dopodiché la Css mette due volte il naso avanti con Braga e, dopo il 2-2 di Varese, con Borg. La giovane biancazzurra va in doppietta verso metà del secondo periodo ed il 4-2 sembra l’anticamera dell’allungo da parte della squadra ospite.

Invece il team veronese perde le chiavi dell’incontro, così le padrone di casa rientrano in partita e mettono pure la freccia, insaccando la palla alle spalle di Zingaropoli tre volte consecutive prima della sirena di fine terzo tempo. È Braga a riacciuffare per l’ultima volta le rivali, dopodiché le porte tornano inviolate.

Molto critico Zaccaria verso la prova della propria squadra: «Pessima partita in attacco da parte nostra, giocata senza personalità e senza determinazione. Potevamo allungare e chiudere il match, ma una serie di nostre nefandezze ha permesso prima il rientro di Varese e poi addirittura il loro sorpasso. Non sappiamo vincere, forse manca la fame».

Match più pareggiato per demerito proprio che per merito altrui, secondo l’allenatore biancazzurro, che però si lascia andare ad un elogio individuale: «Vorrei evidenziare l’ottima prestazione del portiere Zingaropoli, che non ha fatto rimpiangere l’assenza dell’influenzata Cristina Mattioni».

Css ancora imbattuta, dunque, ma che con la complicità degli altri risultati inizia a perdere terreno dalla sorpresa Firenze e da Como, quest’ultima prossima avversaria di Prandini e compagne.

 

Varese Olona Nuoto – Css Verona 5-5 (2-3, 1-1, 2-0, 0-1)

Varese: Giannoni (P), Regè, B. Daverio (1), Ardovino, Ielmini, G. Daverio, Costa, Brusco, Guelfi (1), Giraldo (1), Vidale (1), Campese (1), Raimondi. All. Gesuato

Verona: Zingaropoli (P), Frizzarin, Cressoni, Russo, Borg (2), Peroni, Braga (2), Carli, Lonardi, Prandini (1), Carotenuto, S. Mattioni, Nicolis. All. Zaccaria

Arbitro: Pusineri

 

SERIE A2 GIRONE NORD

2a giornata: Bologna-Firenze 5-6, Como-Padova 14-7, Rapallo-Locatelli 4-12, Promogest-Trieste 11-10, Varese-Css Verona 5-5

Classifica: Como, Firenze 6 punti; Locatelli, Trieste, Promogest 3; Css Verona, Varese 2; Bologna, Padova 1; Rapallo 0

 

Emanuele Pezzo
CSS Verona

 

 

Print Friendly, PDF & Email