A1 M – La Roma Nuoto a Genova sfida il Quinto


Dopo la sosta per gli impegni delle nazionali, riprende il campionato di Serie A1 Maschile, con i giallorossi che sabato alle ore 18 saranno di scena a Genova nelle Piscine di Albaro ospiti del Quinto.

La bella vittoria contro il CN Posillipo ha portato alto il morale nei ragazzi di Roberto Gatto che proveranno ancora a stupire ma non sarà facile. Il Quinto è squadra tosta, sarà un match complicato. I liguri hanno nel roster atleti in grado di fare la differenza, su tutti l’attaccante Alex Giorgetti, il centrovasca romano Matteo Gitto e l’olandese Robin Lindhout. Attorno a loro girano giocatori esperti e di ottima qualità. All’esordio hanno perso, di misura, 8-7 contro l’Ortigia, a testimonianza del valore della formazione.

In casa Roma Nuoto. Lapenna e compagni hanno lavorato come consuetudine, con grande impegno e determinazione. Il gruppo è pronto a scendere in vasca e dare il massimo. Recuperato Matteo Ciotti che ha superato i problemi fisici e farà cosi il suo esordio stagionale. Servirà una gara di sacrificio da parte di tutti. La fase difensiva come sempre sarà determinante e dovrà funzionare alla perfezione. In attacco bisognerà avere gestione del gioco, essere precisi e sbagliare pochissimo.

I giallorossi partiranno nel primo pomeriggio di venerdì. La sera svolgeranno la seduta di allenamento ospiti del Bogliasco e poi sabato saranno pronti a vender cara la pelle.

Queste le parole di Mister Roberto Gatto alla viglia dell’incontro: “Il Quinto è un’ottima squadra, preparata e ben allenata. Dovremo fare attenzione ai loro attaccanti, servirà, ancora più del solito, una difesa attenta per tutto l’arco del match. Non ci possiamo permettere quei passaggi a vuoto che abbiamo avuto sabato scorso, soprattutto nei tempi centrali, in cui abbiamo subito troppo il rientro del Posillipo. In attacco poi servirà essere cinici, sfruttare al massimo le occasioni che saremo bravi a crearci. Inizia con la partita di sabato un mini ciclo di partite tutte molte ravvicinate, giocheremo ogni tre giorni e servirà mettere in acqua qualcosa in più oltre all’aspetto tecnico e fisico. Dovremo giocare ogni gara con tanta determinazione e massima convinzione dei nostri mezzi a partire da sabato a Genova”.

 

Roma Nuoto

Print Friendly, PDF & Email