A2 F – Il Cosenza torna al successo

Volturno-Cosenza Pallanuoto 9-14 (3-3; 2-4; 1-3; 3-4)

Volturno: Raimondo, Fatone G., Vitale, Starace 2, Fusco, Pellegrino, Bergamo, Llajca 2, Genzano 1, Di Grazia, Fatone A. 4. All: Napolitano.

Cosenza: Sena, Citino 4, Halocka 2, Basile, Greco 4, Stavolo, Morrone, Romano, Manna, Zaffina 2, Nisticó 2, Sangiovanni, Le Fosse. All: Fasanella.

Arbitro: Barra.
Note: espulsioni Volturno 3/13 più due rigori trasformati. Cosenza 1/5. Uscita per limite falli Morrone.

Vittoria pesante per la Cosenza Pallanuoto, di ritorno da Santa Maria Capua Vetere con tre punti d’oro. Il campionato di A2 femminile, che in graduatoria vede le rossoblu a metà classifica con 6 punti, inizia a farsi interessante dopo un 14-9 in trasferta che regala a tecnico e squadra una settimana tranquilla. Nelle ultime due gare infatti le silane erano uscite senza punti e con tanti rimpianti per via delle buone prestazioni, ma oggi servivano i punti senza cercare per forza il bel gioco, che si è comunque visto in Campania. Nel primo tempo la gara parte già a ritmi serrati. Le ragazze di Napolitano vanno tre volte in vantaggio, ma Citino, Halocka e Greco mantengono l’equilibrio. Già nel secondo parziale arriva lo strappo di Cosenza. Zaffina si rende protagonista con una doppietta, Nisticó e Greco non falliscono e non basta alle campane Fatone, che prova a tenere a galla la squadra. Si va al riposo lungo sul 5-7 e Cosenza spinge ancora. Segna ancora Greco, poi Citino e Halocka, mentre Volturno cala, sbatte contro una difesa organizzata e perde le speranze nonostante una interminabile sfilza si espulsioni a favore. Il quarto parziale infatti termina 3-4 per Cosenza che con il bis di Citino, la rete di una straordinaria Greco e la solita Nisticó che chiude l’incontro. Proprio queste tre giocatrici insieme ad Halocka hanno acceso l’entusiasmo in una partita in cui le rossoblu hanno mostrato una tenuta fisica superiore alle avversarie. Da registrare anche l’esordio in campionato della 2006 Stavolo e la prima presenza in rosa della coetanea Le Fosse. Buone notizie quindi per Fasanella che ora si trova a metà classifica e può preparare con fiducia la visita alla capolista Velletri. “Non è stata una prestazione impeccabile ma oggi era fondamentale vincere. Lo abbiamo fatto in una settimana scandita da stop fisici e senza Malluzzo e Garritano e con Morrone a mezzo servizio. Oggi in rosa c’erano tre ragazze del 2006, una 2007, una 2005 e due 2003. Si sono disimpegnate con la voglia di mettersi in mostra, ma la differenza la hanno fatta le senatrici,  che nei momenti topici ci hanno garantito qualità e reti decisive. È un passo avanti nella crescita di questa rosa, e lavoreremo per avere sempre maggiore furore agonistico e qualità in vasca”.

 

 

Cosenza PN

Print Friendly, PDF & Email