A1 M – An Brescia senza problemi

Con un eloquente margine di dieci gol di vantaggio, l’An Brescia mette in archivio la settima giornata di campionato: in casa del Bogliasco Bene, il sette di Sandro Bovo, pur non esprimendosi al meglio delle proprie possibilità, prevale per 15 a 5 (4-2, 5-2, 2-1, 4-0, i parziali) e, complice il contemporaneo pareggio casalingo del Posillipo (7 a 7 col Savona), rimane solo in testa alla classifica. Alla Vassallo, nella prima parte di gara, Presciutti e compagni pagano un poco le fatiche del mercoledì di coppa e il Bogliasco, battagliero come sempre, ne approfitta per stare in scia nel punteggio: alcune sbavature (soprattutto a uomini pari), consentono ai padroni di casa di arrivare al meno uno (5 a 4) grazie alla rete di Monari siglata poco prima della metà della seconda frazione, poi, però, l’An ritrova una buona fluidità di manovra e per i liguri diventa buio pesto. Infatti, dopo il gol del numero otto bogliaschino, le calottine bresciane piazzano un parziale di 4 a 0 (Vukcevic in superiorità, Nicholas Presciutti e bis di Figlioli, la prima volta anche lui con l’uomo in più) che, in pratica, decide la sfida. Al cambio di panchine, l’An non molla la presa, lasciando agli avversari la miseria di una marcatura in sedici minuti; complessivamente, non brillante ma efficace la prova dei ragazzi di Bovo, anche considerando l’assenza di Muslim, tenuto a riposo per il riacutizzarsi del problema alla mano destra.

«Soprattutto in difesa, siamo partiti un po’ male – commenta Marco Del Lungo -, commettendo errori che, in altri contesti, non ci saremmo potuti permettere. Dovremo lavorare per mettere a punto queste sviste in copertura, sia in parità numerica che con l’uomo in meno, così come c’è da rivedere alcuni aspetti della fase offensiva. Comunque, tornando a oggi, dopo l’avvio un po’ contratto, ci siamo sbloccati e, in poco più della metà del secondo tempo, abbiamo risolto la questione».

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email