A1 M – La Seleco Nuoto Catania sconfitta a Brescia 20-4

Catania 10 febbraio 2018 – Ragionare, riflettere. Le settimane che separeranno la trasferta di Brescia da quella di Bogliasco, in programma il 3 marzo, serviranno al tecnico Giuseppe Dato per considerare la pesante sconfitta odierna sotto tutti gli aspetti. La sconfitta era preventivabile, ma la misura con cui è arrivata ha lasciato molte perplessità. La Nuoto Catania non è stata mai in partita, ha subito passivamente i padroni di casa per l’intero incontro, vanificando le sensazioni positive del successo interno contro la Pallanuoto Trieste. Pronti via Christian Presciutti e Muslim hanno subito firmato il 2-0. Il goal di Lucas ha solo interrotto la striscia di reti che inesorabilmente ha scavato un solco incolmabile già nel secondo parziale, chiuso alla fine sull’11-2. Lo stesso copione si è ripetuto negli ultimi due parziali, con il solo Kacar ha trovare la rete prima del 20-4 finale:
“Un disastro che va aldilà del risultato – spiega Giuseppe Dato – abbiamo avuto un atteggiamento da provinciale, questo succede quando si decide prima ancora di scendere in acqua come andrà a finire l’incontro. La sappiamo quanto è complicato giocare contro Brescia, ma la partita andrebbe affrontata con un atteggiamento propositivo, invece siamo stati superficiali e svogliati. Veniamo da una partita giocata mercoledì, ma non c’eravamo con la testa fin dal primo minuto, non ci sono alibi. Se affrontiamo con questo atteggiamento le partite che sembrano ingiocabili, dimostriamo che ci manca ancora qualcosa per poterci giocare la salvezza con il massimo delle nostre potenzialità. Mi brucia perché sono stato atleta anche io e quando giochi contro chi hai visto per anni solo in Tv dovrebbe prevalere la voglia di confrontarsi con loro, invece abbiamo solo dimostrato di non voler sprecare energie”.

 

AN BRESCIA-SELECO NUOTO CATANIA 20-4

AN BRESCIA: Del Lungo, Guidi 1, Presciutti 5 (1 rig.), Ranzanici 1 (1 rig.), Paskovic 1, Rizzo, Muslim 3, Nora 1, Presciutti 4, Bertoli, Janovic 2, Vukcevic 2, Morretti. All. Bovo

SELECO NUOTO CATANIA: Jurisic, Lucas 1, Torrisi, La Rosa, Sparacino, Russo, Torrisi 1, Danilovic, Kacar 2 (1 rig.), Privitera, Divkovic, Graziano. All. Dato

Arbitri: Gomez e Romolini
Parziali 5-1, 6-2, 6-0, 3-1
Nuoto CT con 12 giocatori a referto. In porta Morretti (Brescia), Graziano (Nuoto CT) subentra a Jurisic nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Brescia 4/6 + due rigori, Nuoto CT 0/0 + un rigore. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Spettatori: 250 circa.

 

 

 

Ufficio Stampa Nuoto Catania
Currò Francesco Salvatore

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email