A1 M – L’AN Brescia affronta l’ultimo impegno casalingo della stagione

Due impegni per chiudere al meglio la stagione regolare e poi sotto con gli appuntamenti clou dell’anno: reduce dalla brillante e meritata qualificazione alle finali di Champions League, per la penultima di campionato, sabato, alle 18, l’An Brescia ospiterà la Lazio Nuoto, dopo di che ci sarà la chiusura a Napoli in casa dell’Acquachiara. Due match che i biancazzurri intendono affrontare con la concentrazione necessaria per far valere il proprio potenziale, facendo di tutto per evitare squalifiche e/o infortuni, e, soprattutto, per mettere a puntino gli automatismi di gioco; l’incontro con i capitolini dell’ex Daniele Giorgi – sempre nel cuore dei tifosi biancazzurri -, sarà l’ultimo dell’annata a Mompiano, per cui sarà anche l’occasione per congedarsi in modo degno dal proprio pubblico. In casa An arriverà una Lazio che molto probabilmente sta già pensando ai playout (la corsa sul Posillipo per centrare la salvezza diretta, riserva poche speranze), e che, comunque sia, è facile prevedere che scenda in acqua per giocare a viso aperto, senza tante pressioni; ecco che, per il sette bresciano, si preannuncia una partita da utilizzare come ottimo banco di prova.

«È l’ultimo incontro tra le mura amiche – presenta l’appuntamento, il vice presidente Alessandro Morandini -, e vogliamo salutare i nostri sostenitori nella maniera più adeguata. Il match di dopodomani e poi quello con l’Acquachiara, sono importanti tappe di avvicinamento agli eventi di riferimento di un intero anno, e quindi vedremo di affrontarle con il giusto approccio. Nell’ultimo periodo, a partire dal ritorno con lo Sport Management, la qualità delle prestazioni è stata notevole e non abbiamo nessuna intenzione di accontentarci. Vogliamo essere in prima fila nella lotta per il titolo tricolore e, in Champions, dove abbiamo dimostrato di poter lottare alla pari con chiunque, andare il più avanti possibile. Sulla scena internazionale, tra tante emozioni, abbiamo effettuato un grande percorso, conquistando una più che meritata qualificazione alle finali: daremo il massimo per riservare brutte sorprese ai nostri avversari, a cominciare, ovviamente, dal Recco».

 

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email