A1 M – L’Iren Genova Quinto si fa raggiungere, a Savona finisce 7-7

RN SAVONA-IREN GENOVA QUINTO 7-7

RN SAVONA: Soro, Patchaliev, Caldieri, Vuskovic, Bianco, Bertino 1, Piombo 2, Milakovic 3 (1 rig.), Ricci 1, Novara, Novara, Colombo, Missiroli. All. Angelini

IREN GENOVA QUINTO: Pellegrini, Paunovic, Vavic 1, Mugnaini 1, Brambilla 2, Lindhout, Gavazzi, Bielik, Boero 1, Bittarello, Gitto 1, Amelio 1, Pellerano. All. Luccianti

Arbitri: Severo e Carmignani
NOTE: Parziali 1-3, 2-3, 0-1, 4-0. Usciti per limite di falli Vuskovic (S) e Boero (Q) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Savona 4/10 + un rigore, Iren Genova Quinto 3/7. Spettatori 120 circa.

L’Iren Genova Quinto parte alla grande, riesce a conquistare un vantaggio rassicurante ma nel quarto tempo subisce il ritorno della formazione di Angelini. Finisce così 7-7 la sfida in casa della Rari Nantes Savona nella quinta giornata di ritorno di serie A1. Per l’Iren Genova Quinto un punto che muove la classifica, ma di fatto due punti persi per come si erano messe le cose fino al terzo parziale.

“Non posso non notare come abbiamo subito quattro gol nell’ultimo periodo da una squadra che fino a quel momento ne aveva fatti appena tre – analizza la gara il tecnico Gabriele Luccianti – Mi domando come sia possibile, e anche come sia possibile che nelle ultime due frazioni abbiamo avuto pochissime espulsioni a favore, direi un paio, mentre dall’altra parte hanno potuto giocare a uomo in più in tante circostanze, con espulsioni guadagnate in serie. Questo non toglie le nostre colpe per come ci siamo fatti raggiungere, ma è un elemento che non può mancare nell’analisi della partita“.

 

Sc Quinto

Print Friendly, PDF & Email