A1 M – PN Trieste contro i più forti d’Europa

marko_elez

TRASFERTA A SORI, TRIESTE AFFRONTA LA PRO RECCO CAMPIONE D’ITALIA E D’EUROPA

Nella tana della squadra più forte di tutti. Sabato 7 maggio, nell’undicesima giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile 2015/2016, la Pallanuoto Trieste sarà di scena nella piscina di Sori per affrontare i campioni d’Italia e d’Europa in carica della Pro Recco. Inizio fissato alle ore 16.00.

QUI PALLANUOTO TRIESTE Una sfida impossibile. Lo sa bene Stefano Piccardo, ne sono perfettamente consapevoli tutti i 12 alabardati che affronteranno la corazzata ligure. Troppa la differenza di qualità tra una squadra che schiera i migliori giocatori al mondo praticamente in ogni ruolo e la Pallanuoto Trieste, che il suo “scudetto” l’ha già vinto, vedi la salvezza conquistata dopo la grande prestazione di due settimane fa contro l’Acquachiara. Se fare punti in Liguria è praticamente utopia, l’obiettivo che si è posto il tecnico di Imperia è molto chiaro. Ovvero, arrivare nelle migliori condizioni possibili alle partite con Sori e Lazio, per provare a chiudere il campionato all’ottavo posto in classifica. Il duro ma utilissimo common-training con l’An Brescia, fresco vincitore dell’Euro Cup, e il confronto con Tempesti e compagni, rappresentano due tappe intermedie verso un finale di stagione che la Pallanuoto Trieste vuole sia più bello possibile. “Abbiamo disputato un campionato fantastico – spiega Stefano Piccardo – la salvezza raggiunta con tre turni di anticipo ci ha riempito di gioia, ma i festeggiamenti sono alle spalle. Vogliamo chiudere bene, il nostro compito adesso è provare a conservare questo ottavo posto in classifica, e per farlo dovremo sfruttare bene la partita con il Recco. Per noi si tratta di un’altra importante occasione di crescita”. E’ stata una settimana un po’ particolare in casa Pallanuoto Trieste. Prima i tre giorni di intensi allenamenti a Brescia, poi dalla Lombardia direttamente il trasferimento verso Sori. Con qualche defezione. I giovanissimi Danjel Podgornik e Michele Mezzarobba sono rimasti a Trieste per motivi di studio, Grummy Gustavo Guimaraes invece è volato in Giappone per giocare la World League con il Brasile di Ratko Rudic. Nei 12 che affronteranno la Pro Recco, quindi, spazio a Elia Spadoni e Amel Turkovic. Non mancano comunque i problemi a Stefano Piccardo, che oltre all’assenza di Grummy, dovrà fare i conti con gli acciacchi fisici di Ray Petronio e le non perfette condizioni di Boris Popovic. “E’ stata una stagione logorante e siamo parecchio stanchi – continua l’allenatore – dobbiamo stringere i denti e dare tutto in queste ultime partite”.

QUI PRO RECCO Cosa dire di una squadra che in campionato ha collezionato 23 vittorie su 23 incontri disputati, che quest’anno ha perso una sola volta, in Champions League con lo Szolnok di Madaras e Denes Varga (mancava Tempesti), vince lo scudetto da 11 anni di fila, è campione d’Europa in carica, e nel 2015/2016 ha già messo in bacheca Supercoppa Len e Coppa Italia? Se non che siamo di fronte ad una delle squadre di club più forti di tutti i tempi, se non la più forte in assoluto. Qualche grattacapo per la corazzata di Amedeo Pomilio è arrivato fuori dalla piscina, con Alex Giorgetti bloccato dalla burocrazia antidoping. In ogni caso, anche se l’attaccante azzurro non dovrebbe essere del match, la forza d’urto della Pro Recco resterebbe inalterata. Tra i pali ci sarà il capitano della nazionale azzurra Stefano Tempesti, in marcatura si alterneranno Niccolò Figari, Niccolò Gitto, Massimo Giacoppo e il fenomenale montenegrino Aleksandar Ivovic, in attacco spazio ad una batteria di tiratori da far paura composta dal mancino Dusan Mandic (stella della Serbia campione del mondo e d’Europa), Francesco Di Fulvio, grande protagonista del preolimpico di Trieste, Pietro Figlioli (il match-winner di Italia-Romania) e il campione croato Sandro Sukno, la coppia di centroboa è formata dal fortissimo Matteo Aicardi e dal versatile Mike Bodegas. “Dovremo giocare una partita molto accorta in fase difensiva – conclude Stefano Piccardo – stando attentissimi a non prestare il fianco alle loro transizioni, in controfuga sono devastanti”.

GLI ARBITRI La sfida tra Pro Recco e Pallanuoto Trieste sarà diretta da Pascucci e Zedda, delegato Baglietto.

COME SEGUIRE LA PARTITA Ormai come consuetudine, dalle ore 16.00 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà tutti gli aggiornamenti in tempo reale sul match.

LA GIORNATA In un turno che si gioca interamente di sabato, non mancano le sfide interessanti, anche se in chiave salvezza diretta i conti sono già chiusi. Il Bogliasco ospita la Florentia e per i liguri l’occasione è propizia per staccare definitivamente la zona play-out. I toscani, in lotta per evitare l’ultimo posto e la retrocessione diretta in A2, devono guardarsi dal Sori, che proprio sul neutro di Firenze attende la Roma Vis Nova. In chiave corsa al sesto posto, impegno proibitivo per l’Acquachiara in casa dell’An Brescia, mentre il Savona renderà visita alla Lazio. Completano il quadro Posillipo-Ortigia e Sport Management-Canottieri Napoli.

LA CLASSIFICA In vetta situazione ormai stabile, ancora battaglia sul fondo della graduatoria. Pro Recco 69, An Brescia 66, Sport Management 49, Canottieri Napoli 45, Posillipo 42, Acquachiara 38, Rn Savona 38, Pallanuoto Trieste 29, Rn Bogliasco 27, Roma Vis Nova 20, Lazio 18, Ortigia Siracusa 16, Rn Florentia 7, Rn Sori 6.

 

 

www.pallanuototrieste.com

www.facebook.com/pallanuototrieste

Print Friendly, PDF & Email