A1 M – Scivolone della Florentia

Si bagna di una clamorosa sconfitta, la trasferta sicula della Rari Nantes Florentia, ferma in sesta posizione in attesa dei risultati di Lazio e Genova.

Dopo due tempi in perfetto equilibrio e un grande terzo tempo, i gigliati si smarriscono nel finale e incassano la quinta sconfitta del girone di ritorno, contro un redivivo Catania, penultimo a quota sedici.

Uno stop che seppur severo per gli uomini di Tofani, non cambia gli obiettivi d’inizio stagione come conferma lo stesso allenatore Tofani che difende il gruppo e si assume tutte le responsabilità: “In questa seconda parte di stagione sembra che ci manchi un po’ di lucidità, soprattutto nei match giocati in equilibrio con un goal di scarto. Dobbiamo ritrovare presto il nostro gioco e la nostra grinta. Il nostro obiettivo resta sempre lo stesso, le altre sono ancora li, rimbocchiamoci le maniche e torniamo a lavorare non è il momento per fare bilanci. I conti li faremo alla fine, per ora occorre ricompattarsi e non sprecare più occasioni come quella di oggi. Sabato prossimo abbiamo il Recco e poi la sosta, sicuramente sarà utile per ritrovare un po’ di concentrazione”.

 

CATANIA-FLORENTIA 9-7 (2-2, 2-2, 3-3, 2-0)

CATANIA: Risticevic, Lucas, Jankovic 1, Buzdovacic, Catania, Russo, Torrisi 2, Scebba, Kacar 2, Privitera 1, D. Presciutti, Cuccovillo 3, Castorina. All. Dato.

FLORENTIA: Cicali, Generini, Eskert 2, Coppoli, Turchini, Bini, Chemeri, Dani, Razzi 1, Tomasic 3, Astarita 1 rig., Di Fulvio A., Maurizi. All. Tofani.

Arbitri: Bianco L. e Brasiliano.

Superiorità numeriche: Catania 1/5, Florentia 2/7 + 1 rigore.

Note: nessuno uscito per limite di falli.

 

Gianluca Rosucci
Ufficio stampa Rari Nantes Florentia
www.rarinantesflorentia.it

Print Friendly, PDF & Email