A1 M – Strasferta ostica in Sicilia per PN Trieste

TRIESTE ALLA “SCUDERI” SFIDA IL CATANIA (ORE 16.00)

BETTINI: “LORO SQUADRA MOLTO PERICOLOSA”

Trasferta insidiosa in terra siciliana. Sabato 10 novembre, nella quinta giornata del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste sarà impegnata nella piscina “Francesco Scuderi” per affrontare il Catania. Si gioca alle ore 16.00.

Qui Pallanuoto Trieste

Archiviato il prezioso successo conquistato con la Roma Nuoto, la squadra alabardata si è rimessa al lavoro per preparare un match che si preannuncia estremamente difficile. In settimana capitan Aaron Giorgi e compagni hanno sostenuto due test amichevoli (martedì e mercoledì) con Koper e Primorje Rijeka. “Sono state due partite molto utili – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Daniele Bettini – dobbiamo ancora trovare i giusti automatismi in alcune situazioni tattiche e giocare ci fa bene. Sono state due gare interpretate nel modo corretto dai ragazzi, abbiamo tenuto il ritmo alto e c’è stato il tempo per provare anche qualcosa di nuovo. La vittoria con la Roma è il passato, siamo concentratissimi sul match di Catania”. Dove la Pallanuoto Trieste troverà una squadra ferma a quota zero in classifica e di conseguenza ancora più pericolosa. Il tecnico ligure: “Affronteremo una squadra arrabbiata, che farà di tutto per conquistare il bottino pieno. Andiamo in Sicilia con le idee chiare, per fare risultato dovremo giocare con grande concentrazione, essere bravi nella gestione della palla e sempre molto attenti. Con la Roma ad esempio abbiamo forzato troppe conclusioni e li abbiamo fatti rientrare in partita, per fare punti in trasferta questo non deve accadere”. Il gruppo alabardato partirà alla volta della Sicilia nella mattinata di venerdì e alla sera sosterrà l’allenamento di rifinitura. Sono come al solito 14 i giocatori convocati per la trasferta di Catania, Bettini deciderà i 13 da mandare in acqua solo nell’immediata vigilia del match.

Gli avversari: Catania

E’ stato un inizio di stagione parecchio difficile per la compagine etnea. Il Catania ha cambiato tantissimo in sede di mercato e l’esperto allenatore Beppe Dato è ancora alla ricerca della giusta quadratura. Sono arrivati il portiere serbo Risticevic (dal Partizan, ha preso il posto dell’ex triestino Jurisic), il mancino ex Posillipo Cuccovillo, il difensore Daniel Presciutti (dal Torino 81), il difensore Jankovic (anche lui dal Partizan) e il centroboa croato ex Jadran Spalato Buzdovacic. Elementi molto affidabili, che assieme al talentuoso Torrisi e ai veterani Lucas, Privitera e Kacar, compongono una squadra senza dubbio di buon livello. I risultati però, almeno in questi due mesi, non sono positivi. Tra Coppa Italia e campionato sono arrivate 7 sconfitte, anche se il Catania si è ritrovato contro per due volte Posillipo e Sport Managament, e mercoledì scorso la Pro Recco nel recupero (con scontata vittoria per 22-3 dei campioni d’Italia). “Attenzione al Catania – avverte Daniele Bettini – in rosa hanno tanti giocatori di qualità e un ottimo allenatore, che cura molto la fase difensiva. La classifica in questo momento non vuol dire nulla”.

I precedenti

Sono due i confronti diretti in serie A1 maschile tra Catania e Pallanuoto Trieste, entrambi risalenti alla stagione 2017/2018: un pareggio (9-9) alla “Bianchi” e un successo etneo (9-8) alla “Scuderi” lo scorso 7 febbraio.

 

Gli arbitri

La partita tra Catania e Pallanuoto Trieste sarà diretta dai fischietti Stefano Scappini e Attilio Paoletti, entrambi di Roma.

Come seguire la partita

La pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà gli aggiornamenti live della sfida in terra siciliana.

La giornata

Il quinto turno si preannuncia molto interessante. Il big-match è quello tra Pro Recco e Sport Management, con diretta streaming su Waterpolo Channel (www.federnuoto.it/live) alle ore 18.00. Da seguire attentamente i due derby, quello partenopeo tra Posillipo e Canottieri Napoli, e quello capitolino tra Roma Nuoto e Lazio. In palio punti importanti anche nei match Bogliasco-Florentia e Quinto-Rn Savona. Compito sicuramente molto più difficile per l’Ortigia Siracusa, che ospita la capolista An Brescia.

 

www.pallanuototrieste.com

Print Friendly, PDF & Email