A2 F – Partono bene le “Orchette”

Francesca Rattelli

ALLA “BIANCHI” TRIESTE SUPERA IL RAPALLO (8-6)

Inizia bene il campionato di serie A2 femminile per la Pallanuoto Trieste. Nella prima giornata del girone Nord infatti le giovani orchette si sono imposte sul Rapallo per 8-6. Alla “Bruno Bianchi”, davanti ad una discreta cornice di pubblico, è stata battaglia. Ma le ragazze alabardate sono state brave a conservare lucidità e determinazione nel finale di gara. “Per noi è una vittoria importante – esclama a fine match l’allenatrice della Pallanuoto Trieste Ilaria Colautti – ottenuta contro un’ottima squadra come il Rapallo. Abbiamo ancora diversi aspetti del gioco da migliorare, ma le ragazze sono state brave e attente. Sicuramente un buon inizio”.

L’equilibrio regna sovrano praticamente per tre tempi e mezzo. Il primo gol arriva dopo 59’’ con Giavina, che porta avanti le ospiti (0-1). Beatrice Cergol trova il pari in superiorità numerica, poi capitan Ratelli (sempre in superiorità) firma il sorpasso della Pallanuoto Trieste: 2-1. Ma a 26’’ dalla fine della prima frazione Cortili realizza il 2-2. Il copione resta praticamente immutato anche nel secondo periodo. L’esperta Vettorello realizza il 2-3 dalla posizione di centroba, Beatrice Cergol corona una rapida controfuga con il gol del 3-3, Elisa Ingannamorte si guadagna un rigore che Lucrezia Cergol insacca con freddezza (4-3) e infine a 6’’ dalla sirena De Salsi in tap-in scrive 4-4 a metà gara.

Nel terzo periodo le orchette provano ad accelerare il ritmo, ma il Rapallo resta sempre in scia. Dopo 5’ una scatenata Rattelli (determinante sia in attacco che in fase difensiva) insacca il pallone del 5-4 con l’uomo in più. Il vantaggio alabardato però regge appena 30’’, una zampata di Vettorello vale la nuova parità (5-5). La Pallanuoto Trieste si affida alle giocate di capitan Rattelli, che a 48’’ dalla fine del tempo riporta avanti le orchette (6-5). In apertura di quarto periodo ci sarebbe l’occasione per il +2, la solita Rattelli guadagna un rigore ma questa volta Risso ipnotizza Lucrezia Cergol: sempre 6-5. La beffa è completata 2’ più tardi, quando Criscuolo finalizza con arguzia il 6-6. Trieste però non si perde d’animo e continua a lottare su ogni pallone. A 2’54’’ dalla fine arriva Rattelli cala il poker personale che vale il 7-6, passano una manciata di secondi e Lucrezia Cergol chiude i conti con una bordata da quasi 10 metri che fissa il definitivo 8-6.

 

PALLANUOTO TRIESTE – RAPALLO 8-6 (2-2; 2-2; 2-1; 2-1)

PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Favero, Gant, Klatowski, L. Cergol 2, B. Cergol 2, E. Ingannamorte, Guadagnin, Rattelli 4, Jankovic, Russignan, Krasti. All. I. Colautti

RAPALLO: Risso, De Carli, Antonini, Cortili 1, Cò, De Salsi 1, Merello, Criscuolo 1, Vettorello 2, Simeone, Fiore, Giavina 1, Bianco. All. Schiaffino

Arbitro: Minelli

NOTE: nessuno uscito per limite di falli; nel quarto periodo Risso (R) ha parato un rigore a L. Cergol; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 4/6 + 2 rigori, Rapallo 1/2; spettatori 200 circa

 

 

 

www.pallanuototrieste.com

Print Friendly, PDF & Email