A2 M – Il TeLiMar in trasferta a Catania nel derby con i Muri Antichi

Fabrizio Di Patti

Il Club dell’Addaura punta ad allungare la striscia positiva per mantenere il secondo posto

Servirà massima concentrazione dal primo all’ultimo minuto al TeLiMar domani, sabato 23 marzo, in trasferta a Catania. Nel derby con i Muri Antichi, infatti, il Club dell’Addaura punta a mantenere saldo il secondo posto in classifica. La sfida di domani, valida per la terza giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud, come ogni derby che si rispetti sarà un vero banco di prova per la formazione allenata da Zoran Mustur. Fischio d’inizio alle ore 16,00 alla Piscina Comunale di Nesima nel capoluogo etneo agli ordini degli arbitri Scillato e Paoletti.

Il Club dell’Addaura ha come obiettivo quello di contenere il piglio agonistico dei cugini dei Muri Antichi, assetati di punti in chiave salvezza, che hanno sinora dimostrato in ogni partita grande combattività così come all’andata a Palermo, partita in cui avevano messo in seria difficoltà gli uomini di Mustur per ben tre tempi. Ad oggi però la formazione del Presidente Marcello Giliberti è cresciuta molto, soprattutto in fase offensiva, dimostrando nella ultima partita giocata in trasferta a Monterotondo contro il Vis Nova di riuscire a mantenere i nervi saldi anche in caso di svantaggio sino a fine partita, riuscendo poi a ribaltare il risultato.

I Muri Antichi, dopo aver perso due settimane fa contro la capolista Salerno, sabato scorso sono riusciti a rimontare in un difficile match in trasferta a Napoli contro l’Acquachiara. Qualche rimpianto per i ragazzi allenati da Puliafito che nella fase finale del match non sono stati capaci di capitalizzare il vantaggio accumulato, facendosi raggiungere allo scadere da una rete di De Gregorio. Gli etnei, approfittando del derby, hanno dunque tutte le intenzioni di rubare punti preziosi che possano permettere loro di allontanarsi dalla zona retrocessione.

Fabrizio Di Patti, vicecapitano TeLiMar: «Andiamo a Catania con la consapevolezza che ci servirà il bottino pieno per mantenere il secondo posto in classifica. Dovremo fare molta attenzione alla fame di punti degli etnei che sono in piena zona play-out. Ogni partita li vede lottare fino alla fine: sono una squadra in crescita, che sette giorni fa è riuscita a strappare un pareggio importante a Napoli. Non sarà una partita facile, contro un avversario che si affiderà alla forza di Gluhaic e all’esperienza di Zovko, Carchiolo e Paratore. Noi giocheremo con grinta, a cominciare dal giusto approccio al match che, se ci vedrà concentrati come sabato scorso contro il Crotone, ci permetterà di far emergere tutto il nostro valore».

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Derby caldissimo, contro gli avversari del mio caro amico Presidente Gigi Spinnicchia, che venderanno cara la pelle in un Campionato in cui ogni partita ha sempre risultati apertissimi. Contro i Muri, buon gruppo, agguerrito perché voglioso di conservare ad ogni costo la permanenza in A2, dovremo replicare le eccellenti prestazioni sinora fornite in fase difensiva, cercando però di essere più pragmatici in attacco, ben sapendo di avere un grande potenziale sinora soltanto parzialmente espresso. Giocando concrentratissimi sino alla sirena finale potremo uscire da Nesima con un risultato positivo, indispensabile per proseguire il cammino finalizzato ad accedere ai play-off».

Le Formazioni

Muri Antichi: 1.Ruggieri, 2.Carchiolo, 3.Nicolosi, 4.Zovko, 5.Gluhaic, 6.Aiello, 7.Arancio, 8.Belfiore, 9.Leonardi, 10.Paratore, 11.Muscuso, 12.Calarco, 13. Longo – Allenatore: Giovanni Puliafito

TeLiMar: 1.Lamoglia, 2.Tuscano, 3.Galioto, 4.Di Patti, 5.Occhione, 6.Lo Dico, 7.Giliberti, 8.Saric, 9.Lo Cascio, 10.Messana, 11.Fabiano, 12.Migliaccio, 13.Sansone – Allenatore: Zoran Mustur

Arbitri: Daniela Scillato e Attilio Paoletti di Roma

 

Alessia Anselmo Ufficio Stampa TeLiMar

Print Friendly, PDF & Email