A2 M – Latina pallanuoto pareggio con rammarico

Serie A2 -sabato 16/02/2019 ore 17,30, Anzio

Latina pn-Pescara 9-9 (3- M – 2)(3-1)(0-4)(3-2)

Latina pallanuoto: Cappuccio, Tulli, De Bonis, Goreta (2), Gianni (2), Falco, Castello (3), Barberini (1), Lapenna F. (1), Priori, Di Rocco, Meccariello, Marini. All. Mirarchi.
Pescara: Volarevic, Di Nardo (1), De Vincentiis, Di Fulvio (2), De Ioris, Laurenzi (2), Giordano (1), Provenzano, Di Fonzo, D’Aloisio, Calcaterra (1), Agostini (1), Molina (1), All.Malara
Arbitri: sigg.Fraunfelder e Nicolosi

Superiorità numeriche: Latina pn 3/8; Pescara 5/12

Note: espulsi definitivi nel 3T (art.21.13), Di Nardo, D’Aloisio (P) e Barberini (L).  Nel 4T espulso definitivo (21.13) Tulli (L).Usciti per limite di falli Gianni (L) nel 4T

Andamento partita: 1-0/ 1-1/  2-1/ 2-2/ 6-2/ 6-7/ 7-7/ 7-8/ 8-8/ 8-9/ 9-9

Doveva essere la partita del riscatto, così e’ stato solo per metà gara. Inizio in grande equilibrio. Il primo tempo e’ con leggero dominio Pontino, ma il risultato va avanti punto a punto. Apre Castello in uno contro zero su delizioso assist di Goreta. Lo stesso Goreta regala però, su un passaggio centrale a Cappuccio, pari assist a Molina che beffa Cappuccio. Si fa perdonare subito con un fendente centrale che schizza sotto le braccia di Volarevic. C’è ancora spazio per le reti di Di Nardo e Gianni. Tutte le reti del primo quarto in parità numerica. Il secondo tempo inizia sotto la stella neroazzurra. Break importante. Prima Castello da posizione 1 in superiorità poi Barberini e Gianni ancora in superiorità su preciso assist di Castello. Riduce il gap Agostini. Così a metà gara i neroazzurri sono sopra di 3. Pescara c’è, eccome. Reazione veemente degli adriatici. Doppio Di Fulvio e doppio Laurenzi capovolgono con un terrificante parziale di tempo (0-4) il risultato, che a fine terzo quarto si chiude con i pescaresi in vantaggio di misura. L’ultimo tempo, quello della verità va avanti a strappi con i pontini che recuperano ma non riescono mai a staccarsi. Anzi e’ il Pescara sempre avanti ed i neroazzurri a rincorrere fino al pareggio finale a circa 20 secondi da termine con castello (oggi top scorre con 3 reti) in superiorità. Forse occasione persa per il team di Mirarchi per come, a metà gara, si era messa la partita, ma la pallanuoto e’ sport imprevedibile e cali di tensione uniti ad errori talvolta inaspettati possono condizionare in maniera importante l’andamento di una partita. Oggi ne è stata la dimostrazione.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DAMIANI

Abbiamo perso una ghiotta occasione per fare punti. Il pareggio rappresenta il risultato di scarsa concentrazione da parte nostra e la capacità del Pescara di non mollare mai.
Quel che conta in questa fase, alla vigilia di due importanti trasferte, e’ che il gruppo ” ritrovi ” la giusta sintonia e riprenda il passo che ci compete.
Siamo una gruppo costituito da enormi capacità tecniche ed esperienza da serie A1, lo abbiamo testato nella prima fase del Campionato. Una fase disordinata ci può stare, quel che conta e’ che TUTTA la squadra si renda consapevole della nostra forza, in queste ultime partite non espressa nella giusta misura.
Abbiamo il tempo per recuperare, siamo li’ai vertici della classifica, sei squadre che puntano a conquistare un posto nei play off.
NOI CI SAREMO!!”

 

Latina Pallanuoto

Print Friendly, PDF & Email