A2 M – TeliMar – Roma 2007 Arvalia 7 -6

TeliMar – Roma 2007 Arvalia 7 -6 (4-2-, 1-2, 1-1, 1-1)

Palermo – Piscina Olimpica Comunale – ore 15.00

 

Partita condizionata dalla paura di perdere da ambo le parti, visto la precaria bassa classifica.

La partita inizia con il mancato funzionamento del tabellone elettronico e si procede di tre minuti e qualche secondo con il cronometraggio manuale, poi si ristabilisce la normalità.

Il Telimar parte subito forte, piazzando nei primi minuti il break con i suoi uomini di punta Lo Cascio e Lisica, Re accorcia le distanze, Lo Cascio replica; poi in contro fuga solitaria Lo Dico allunga ancora, Faiella rende meno amaro il primo tempo ai giallorossi. Purtroppo è questa la chiave di volta della partita, la nostra partenza a rallentatore che ci ha costretto oggi e troppo spesso in passato a rincorrere il risultato, perché per il resto della partita ce la siamo giocata alla pari, facendo errori in difesa ed in attacco, come lo stesso hanno fatto gli avversari. Se analizziamo i numeri abbiamo fatto meglio con l’uomo in più e con l’uomo in meno, abbiamo fatto meglio nel secondo tempo ed abbiamo impattato gli ultimi due tempi e se il palo interno di Faiella a pochi secondi dalla sirena fosse entrato avremmo pareggiato meritatamente la partita ed il risultato sarebbe stato più equo; ma con i se e con i ma non si fa la storia, il rammarico è solo nostro e cercheremo di rimediare a questa criticità che troppo ci condiziona ed a lavorare sui sei gol presi a uomini pari. Purtroppo ci è anche mancato “il braccio” di De Vena, rimasto a casa influenzato.

Pensiamo al futuro, ad un campionato dove la classifica è spaccata in due con quattro squadre in corsa per i play off e tutte le altre distanti che con ancora diciotto punti in palio non fa stare tranquilli nessuno; certo, noi nella posizione peggiore, ma con le sei partite ancora da giocare, di cui quattro in casa, ancora ci fa sperare nella risalita della china. Sempre analizzando i numeri, la differenza tra i gol subiti ed i gol fatti che prima era elevata ora si è ridotta ad un gol, indice che stiamo facendo meglio, che basta un po’ più di convinzione e qualche errore in meno. Ci crediamo e ci crederemo fino alla fine, #nonmolliamo!!

 

Forza ragazzi!

Tabellino

TeliMar: Sansone, Lisica 1, Geloso, Di Patti 1, Di Maio, Geloso, Giliberti, De Caro, Lo Cascio 3, Puglisi, Fabiano 1, Lo Dico 1, Cartaino. T.P.V. Quartuccio

Roma 2007 Arvalia: Washburn, Bogni, Re 1, Fiorillo 1, Mazzi 1, De Vecchis, Di Santo, Perciballe, Sacco, Spiezio, Letizi, Faiella 3. T.P.V. Cristiano Ciocchetti

Arbitri: Bensaia, P. Castiglione M.
Successione: 2-0,2-1,4-1,4-2,5-2,5-4,6-4,6-5,7-5,7-6.
Superiorità: TeliMar: 1/8 (12%); Roma 2007 Arvalia: 3/7 (43%)
Note: nessuno uscito per limite di falli. Roma 2007 Arvalia iscrive a referto 12 atleti.
Spettatori: 150 circa.

 

Vincenzo Donati

Print Friendly, PDF & Email