B M – Chiavari Nuoto butta la possibilità di salvezza diretta

U.S. Locatelli. – Chiavari N 9-8 ( 3-1, 0-4; 2-1, 4-2)

Locatelli: Viola, Borchini 2 , Cornacchia A., Fajette 1 , Gilardo, 1, Silvestri,1, Cognatti,3, Russo, Ferretti, Carlascio A., Cornacchia,E: 1, Stagno, Carlascio E. All Picasso

Chiavari Nuoto: Cavo, Pagliuchi, Lanzi,1, Carli, 1, Mangiante, Durli, Zatti, 2, Chiavaccini, Raineri,3, Romanengo ,1, Raffo, Bussone, Grassi- Lucetrti. All .Pisano

Arbitro Rogondìno di Bari,

Superiorità numeriche: Locatelli 5/13, Chiavari N. 4/11

Espulsioni definitive Carli (C ) t.t., Stagno (L) nel t.t e Borchini (L) nel q.t per raggiunto limite di falli.
Inizia subito in discesa per Chiavari Nuoto ed all ‘insegna del gol ripetuto. Curiosamente infatti lo 1-0 ed il 3-1 della squadra di Picasso avvengono nella stessa maniera, con una beduina dai 5 metri sul primo palo, quasi in traiettoria verticale rispetto alla linea di fondo. Unica differenza, il marcatore, Borchini ,nel primo caso, Cornacchia nell ‘ultimo. Ed intanto Andrea Pisano si arrabbia molto per il piazzamento della difesa, non ottimale.
Nel mezzo c’ è il pareggio di Raineri, al secondo tentativo (al primo, un palo) e il 2-1 della Locatelli nell’unica superiorità trasformata ( al limite alche il 3-1 ,ma il gol avviene nel momento in cui Raffo della Chiavari è rientrato) della prima frazione.
Cambia registro, sotto gli urli di Pisano, la Chiavari nuoto nella seconda frazione, con un sostanzioso parziale di 4-0 che le consente di raggiungere il pareggio e di arrivare per la prima volta in vantaggio.
E’ ancora Raineri il protagonista, prima con la trasformazione di una superiorità in posizione centrale dai 5 metri, poi ,ancora ad uomo in più, ancora trasformato, smistando in posizione uno Carli; Il mancino, velocissimo ,non sbaglia.
Romenengo porta in vantaggio i verde blu su beduina. Bussone e Chiavaccini falliscono il +2 per due volte ( parata di Viola nel primo caso, traversa da posizione uno su vantaggio numerico, nel secondo) che pero’ viene ottenuto dalla vecchia volpe, Zatti.
Cosi si va all’intervallo lungo
Prova la Locatelli ad erodere il risultato, ma la difesa ospite la tiene lontano dalla linea dei 5 metri e Cavo appare insuperabile in tutti i tiri dalla distanza
Nulla può, però, sulla controfuga di Cognatti conclusa con una palomba stretta sul palo lontano ( 13 minuti senza subire goal per il portierone verde blu):4-5
Lanzi ad uomo in più ripristina il +2, poi Chiavari perde il mancino per il terzo fallo personale di Carli. Nell’occasione in superiorità numerica , Fajette segna il 5-6

Nell ‘ ultimo quarto Chiavari vanifica quanto di buono costruito fin ‘ ora.
Zatti con un poderoso ‘alzo e tiro’ segna lo 7-5 per gli ospiti., Raineri ,goleador chiavarese  di giornata, segna il +3 su passaggio intelligente di Pagliuchi in controfuga, la Locatelli accorcia con Gilardo, 8-6 per Chiavari, ma semjbra lontana dalla possibilità del pareggio
Romanengo, però,  sbaglia il possibile +3 uno-conto-uno, con Viola che gli ribatte il tiro. A questo punto si spegne la luce di Chiavari nuoto e si accende quella di Cognatti che con un contributo importantissimo nelle tre reti finali ribalta il risultato , questa volta definitivamente. Furibondo il Chiavari che, stante la contemporanea sconfitta dell’Imperia in casa propria ad opera del Rapallo, getta al vento la possibilità di salvarsi direttamente senza play out , avendo in calendario sabato prossimo, proprio l’Imperia alla Ravera nello scontro diretto. Tutto cio’ , non senza recriminazioni per alcune interpretazioni arbitrali che Pisano specificherà di li’ a poco.

Le dichiarazioni del dopo partita

Andrea Pisano. Allenatore Chiavari Nuoto:

“Loro tiravano ai play off ed è giusto che abbiano giocato alla morte. Noi avevamo identiche motivazioni. Loro sono più forti ,pero’ ci hanno affrontato sulla preponderanza fisica. Io, per evitare i contatti predenti, ho fatto muovere i miei giocatori e l’arbitro ci ha fischiato una marea di falli a sfavore. Poi si è incapponito su alcuni miei giocatori ,trascurando azioni piu gravi avversarie in quello stesso lasso di tempo che si verificavano altrove. A parte cio , prima di queste scusanti ,veniamo noi, che non ci possiamo permettere di subirte gol in questa maniera , di sbagliarne altrettanto facilmente in attacco . E’ una lezione.”

Stefano Picasso Alleantreo U S. Locatelli:

“Non riesco a dire se sono stati loro a perdere la partita, o noi a recuperarla. Sta di fatto che noi abbiamo giocato con grande concentrazione , che abbiamo fortemente voluto questa vittoria. Vogliamo vincere anche la prossima, andare ai play off e vedere cio’ che succederà.”

 

Guido Martinelli
Chiavari Nuoto

Print Friendly, PDF & Email