B M – La Pallanuoto Como si sblocca e conquista i primi tre punti

Pallanuoto Como – Pallanuoto Bergamo 7 – 5

(1-1, 2-2, 2-2, 2-0)

PNC: De Nicola, A. Crivellin, Maresca, Arnaboldi, Tedeschi 2, Cisani, Colombara, Dato, Osigliani 2, Bottiani, Genoni 2, Barzon 1, Galfetti. All: Kiss.

PNB: Facchinetti, Morotti 1, Pedersoli, Foresti 2, Crippa, Carrara, Tadini, Ginocchio, L. Baldi, Riva 2, G. Baldi, Filippelli, Pellegrini. All: Lanza

La Pallanuoto Como si sblocca e porta finalmente a casa i primi tre punti stagionali, contro un Bergamo che si è dimostrato formazione molto ostica e dotata di ottime individualità, abituate a palcoscenici diversi.
I ragazzi di Kiss, reduci da due sconfitte consecutive, hanno continuato sul binario dei miglioramenti già intravisti la settimana scorsa contro il Monza, mostrando una ritrovata solidità difensiva ed un ordinato gioco corale in attacco.
La partita è stata molto combattuta, giocata sul filo del rasoio e condizionata in parte dai continui contro falli in ripartenza fischiati ad entrambe le formazioni.
Dopo una prima fase di studio, Barzon porta avanti la squadra di casa con una deviazione su uomo in più. Bergamo prova a reagire, ma le conclusioni sono ben respinte dalla difesa gialloblù, nella quale però trova uno spazio il talentuoso Foresti che a fine primo parziale riporta la gara in parità. Lo stesso Foresti ad inizio secondo tempo trafigge nuovamente la porta lariana con un tiro da posizione 2. La PNC non ci sta e pareggia con Osigliani.
Le azioni si susseguono incessantemente con continui cambi di fronte, che rendono la partita molto divertente e mettono a dura prova la resistenza fisica delle due compagini.
Bergamo passa nuovamente con Riva in controfuga, ma ancora Osigliani pareggia e si va al cambio campo sul 3-3.
Nel terzo tempo Bergamo trova il massimo vantaggio (3-5) con Morotti e ancora con Riva, che sfruttano cinicamente le uniche due sbavature difensive della difesa di casa.
La reazione della formazione di casa è da applausi, con Genoni e Tedeschi si ritorna in parità sul 5-5. Il quarto tempo dei comaschi è da incorniciare, ancora Genoni e Tedeschi portano la squadra sul 7-5, mentre gli attacchi ospiti vengono continuamente respinti da un ritrovato De Nicola. I comaschi resistono al forcing finale degli ospiti e portano a casa i primi tre punti.
Esaltante la prestazione di tutto il collettivo, che ha limitato le bocche di fuoco orobiche, lasciando a secco i fratelli Baldi, risorsa importante del gioco d’attacco ospite.
Sorrisi e felicità al termine dell’incontro tra i padroni di casa per i primi tre punti, trovati contro un team molto forte e preparato, che fanno riconquistare fiducia a tutto l’ambiente in vista dell’incontro di sabato prossimo a Padova contro Mestrina, concorrente per la salvezza, attualmente ferma a quota zero punti. La cura Kiss continua.

 

PN Como

Print Friendly, PDF & Email