La Florentia sposa il progetto Waterpolo Ability

Cuore, passione, condivisione, solidarietà, sport in due parole Waterpolo Ability.

Non poteva certo mancare la Rari Nantes Florentia al tavolo delle protagoniste dell’iniziativa che già da qualche mese circola tra i principali club italiani, nata dalla geniale intuizione di Simona Pantalone e subito sposata e appoggiata da CT Fabio Conti (responsabile tecnico del setterosa). Un’ utopia sulla carta, ma non nei fatti per chi con tenacia e coraggio ha fatto di uno sport una ragione di vita capace di mettere insieme ragazzi affetti da disabilità cognitive e motorie indistintamente da età, sesso e capacità agonistiche.

Un progetto d’integrazione sociale ambizioso e scrupoloso che sin da subito ha visto protagonisti gli azzurri del settebello e che in questi ultimi mesi ha raccolto consensi in diverse regioni italiane, tra cui la Toscana in particolare della Rari Nantes Florentia, da sempre protagonista in acqua e nella sfera sociale locale e nazionale. Fortemente voluta dal dirigente Andrea Nesti che curerà il progetto toscano, la Waterpolo Ability Toscana avrà sede all’ interno del parco natatorio di Bellariva (Info segreteria sportiva lun-ven 055.6812141 email comunicazione@rarinantesflorentia.it): “In tutti questi anni di dirigenza alla guida della Rari Nantes Florentia, non avevo mai avuto modo d’innamorarmi a prima vista di una nuova disciplina. Insieme al presidente Andrea Pieri stiamo cercando di sciogliere gli ultimi nodi burocratici prima di avviare le iscrizioni, ma è questione di ore. L’invito a tutte le altre società di Nuoto e pallanuoto è in questa prima fase di non disperdere le energie sul territorio, creando più realtà locali ma costituirne una solida in Toscana capace di portare avanti il progetto che richiede un forte dispendio di energie fisiche, mentali nonché economiche da parte dei tecnici e tutti gli addetti ai lavori che dovranno essere formati in maniera adeguata per seguire il progetto con professionalità. In virtù di questo la Rari Nantes Florentia chiederà al comitato regionale FIN di fare da collante tra tutte le società interessate, un invito che Giacomo Grassi (selezionatore e dirigente tra i primi in Toscana ad aver aderito al progetto) ha già raccolto con entusiasmo e che presto renderà operativo”.

 

Gianluca Rosucci

 

Ufficio stampa Rari Nantes Florentia
www.rarinantesflorentia.it

Print Friendly, PDF & Email