La RN Bogliasco dal Sindaco per i festeggiamenti

LA RARIROSA CON IL SINDACO

E’ pubblicata sul portale della Rari Nantes Bogliasco la galleria fotografica a cura di Andrea Leoni della Rarirosa ricevuta dal sindaco Luca Pastorino

http://rarinantesbogliasco.com/la-rarirosa-ricevuta-dal-sindaco-si-festeggia-ancora/

La cerimonia si svolge alla Sala Berto Ferrari, nel cuore di Bogliasco: è l’abbraccio della comunità per le ragazze della Rarirosa, il giusto riconoscimento per una Coppa Italia bella e preziosa. Bella come tutte le persone che a vario titolo erano presenti: a cominciare dai nonni, poi i genitori, i tecnici, i dirigenti, la presidenza, l’istituzione  con il sindaco e parlamentare Luca Pastorino e parte della giunta, ma soprattutto la squadra. C’è lo sponsor che porta davvero Bene perchè da quando è arrivato al Bogliasco questi sono i risultati. In sala anche soci fondatori come Novella e dirigenti storici come Gioia, commovente il momento in cui il pensiero va a chi non c’è più ma che tanto ha fatto. Parlano tutti con grande gioia, è il capitano Carola Falconi a presentare ogni singola atleta , il sindaco consegna loro il manifesto celebrativo ed un mazzetto di tulipani bianchi. Il tema conduttore: fatica ed  sacrifici, la gioia per un grande risultato, la condivisione, la forza fisica ma soprattutto quella psicologica. E’ mister Sinatra a pronunciare  la parola magica: scudetto, perché questo è solo l’inizio ed il Bogliasco lo dichiara, ci sarà e dirà la sua. A difesa del fortino gli Irriducibili, c’erano la sera quando la Rarirosa arrivò da Ostia, accolta con striscioni e fumogeni,  e ci sono anche stasera.
Arriva la torta: tre piani, uno verde, uno bianco, uno rosso, sormontata da un bouquet  di rose ovviamente rosa, decorata dal logo della Rari Nantes Bogliasco. Si mangia focaccia, si beve bianco ligure e analcolico alla frutta, la macchina dell’instancabile Andrea Leoni scatta a ripetizione, anche quando parte il rito del selfie. La serata prosegue al Clipper, l’abbraccio è troppo dolce per essere sciolto.

On. Luca Pastorino sindaco di Bogliasco:-“Lo avevamo detto opportuno e doveroso un abbraccio da parte di tutta la comunità di Bogliasco, in una sede istituzionale, in questa sala si tiene il Consiglio Comunale, insieme all’Amministrazione rappresentata dal vice sindaco Gianluigi Brisca e dell’assessore Anna Maria Crovetto, volevamo dare alla Rari Nantes Bogliasco un ulteriore attestato di grande gratitudine e soddisfazione che trasmettete a questo territorio ed anche fuori. Voi al paese portate persone e tante altre ricchezze, sport, valori belli, voglia di stare insieme, i messaggi positivi. E’questo che fa la differenza tra una lungimiranza che va in una direzione piuttosto che in un’altra. Siete cresciute in un ambiente straordinario, forse anche un po’ protetto, ma dove si è sviluppata la voglia di portare a casa un Trofeo che è clamorosamente importante per tutto il paese, per la società e per tutte voi. E allora grazie per la bellissima impresa,  grazie per averci coinvolto subito, per le telefonate che mi avete fatto, una vittoria che è, oltre ai trofei del Giocatore ed lo storico scudetto, il primo trofeo Nazionale così importante. Lo dico agli Irriducibili che vedo qui in ultima fila, bisognerà fare qualche striscione in più dedicato a loro. Una data da ricordare con grande orgoglio, passione e di commozione. Complimenti a tutte voi, ai tecnici, agli allenatori”.

Claudio Gavazzi presidente Bogliasco Bene:-“Non nascondo la mia emozione. Vincere è estremamente difficile, è stata una vittoria sofferta, nessuno ci ha regalato niente. Chi non l’ha vinta ha cercato di sminuirla e questo da ancora più prestigio a questa grande vittoria. E’ straordinario. Molte di voi sono cresciute qui, bambine di una piccola comunità, un fatto eccezionale e unico. E’ stata la vittoria di Davide contro Golia, non solo per la dimensione della comunità ma anche per la dimensione della nostra società, per i sacrifici, per le carenze che abbiamo, e ne siamo consapevoli,  rispetto a grandi società. Ma qui c’è l’unicità e la voglio celebrare, perché sono gli atleti che fanno le società non i presidenti, grazie al loro grande cuore. Complimenti a tutte voi, non abbiamo mai dubitato e ci auguriamo che questo sia il primo traguardo. E’ una grande prova, un esempio per tutta Italia, quando si parte dal basso per arrivare così in alto. Non dimentichiamo Luigi Boldrini, Daniele Bettini, Marco Sbolgi  se ora siamo qui lo dobbiamo anche a loro.”

Mario Sinatra allenatore Bogliasco Bene femminile:-“Sono contento di essere venuto alla Rari Nantes Bogliasco che considero più una famiglia che una società. Grazie a tutti. Le ragazze devono capire che questo è solo un punto di partenza, ricominciamo il 2 aprile quando il Padova verrà a giocare a Bogliasco e ci troverà. Già da quest’anno dobbiamo fare benissimo e allora perché no, puntiamo allo scudetto”.

Il manifesto:
Manifesto Rari Nantes femminile
 

Ufficio Stampa Rari Nantes Bogliasco
www.rarinantesbogliasco.com

Print Friendly, PDF & Email