U17A M SF – Il Brescia va in finale

Il vivaio pallanuotistico bresciano protagonista ai vertici nazionali: nel girone 3 della fase semifinale, l’Under 17 di Enrico Oliva colleziona due vittorie e una sconfitta, guadagnandosi un posto nelle otto formazioni che, dall’11 al 14 luglio, si sfideranno per il titolo tricolore di categoria. Nel raggruppamento ospitato alla piscina di Mompiano (essendo arrivata prima nel girone di qualificazione, l’An si era garantita il diritto di giocare in casa le semifinali), il sette di Oliva ha esordito battendo il quotato Bogliasco 1951 per 9 a 6; nel secondo turno, ha ceduto di misura (9 a 8) contro il Nuoto Catania, e, nell’ultimo impegno, si è imposto sulla Waterpolo Bari per 15 a 8.

Da parte dei giovani biancazzurri, molto buona la prima performance: contro un avversario ben attrezzato e molto determinato, l’An ha gestito con lucidità le forze, lottando con buon senso tattico in un match davvero intenso e rimasto in equilibrio fino alla fine della terza frazione (6 a 5, il parziale a favore di Brescia): alla ripresa dei giochi, i padroni di casa piazzano il break decisivo, arrivando all’ultimo giro di cronometro sul più 4 (9 a 5). Contro Catania, le fatiche accumulate nella sfida coi liguri si fanno sentire, con un primo tempo giocato sotto tono e gli etnei pronti ad approfittarne: sotto di tre gol (6-3), l’An agguanta il pari ma poi le energie finiscono quasi del tutto e Catania fa suo il risultato. A quel punto, diventa fondamentale il successo nell’ultimo incontro con Bari: davanti ai pugliesi, i biancazzurri cominciano come si deve chiudendo sul più quattro (6-2) il primo periodo. Nel prosieguo, complice un arbitraggio piuttosto discutibile, la gara si inasprisce ma i ragazzi di Oliva non perdono di vista l’obiettivo e, pur commettendo qualche sbavatura, un po’ alla volta, mettono al sicuro il successo che vale il passaggio alle finali da primi classificati (nella sfida di chiusura tra Bogliasco e Catania, i liguri s’impongono per 10 a 7, classificandosi secondi).

«La conquista delle finali nazionali – commenta il tecnico Oliva -, è, sì, il coronamento di una stagione regolare chiusa da imbattuti, ma è anche un importante segno del progetto avviato dalla società per rendere sempre più solide, e di qualità, le basi del movimento pallanuotistico bresciano. Andiamo a giocarci il titolo con una rosa sotto leva per oltre la metà del gruppo, l’anno prossimo quasi tutti saranno ancora Under 17 e questo è un dato di grande valore, anche perché si parla della categoria più seguita dai vertici federali. Dopo le finali Under 15, andiamo di nuovo a lottare per il titolo: insomma, Brescia c’è».

 

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email