A1 F – Buona la prima in campionato per la VetroCar Css Verona

Come da pronostico, la Vetrocar Css Verona debutta in campionato conquistando i suoi primi tre punti a spese del Bogliasco Bene. Il punteggio finale è di 14-8 in favore della squadra scaligera (parziali: 2-1, 3-2, 4-2, 5-3).

Alle Piscine Monte Bianco le padrone di casa danno sempre l’impressione di tenere sotto controllo la partita, anche se l’incontro denota qualche incertezza di troppo in casa gialloblù. L’andamento del punteggio è ad elastico. Prandini e compagne si portano sul 5-1 grazie a Borg, due volte Bianconi, Carotenuto e Marcialis. Poi subiscono il rientro di Millo e colleghe fino al 5-4, anche con la complicità di due penalty parati da Malara a Bianconi. Altro strappo per la Vetrocar nel terzo quarto, col centro di Alogbo, Marcialis che colpisce di fino e poi con estrema decisione. La frazione conclusiva è un po’ una sarabanda di marcature, nella quale Borg timbra tre volte consecutive e poi c’è gloria ancora per Bianconi, Perna e Gragnolati. Prova decisamente positiva per Gabusi, che sostituisce Nigro, quest’ultima indisponibile al pari di Esposito e Zanetta.

Nonostante la vittoria, il tecnico Zaccaria non è soddisfatto: «Non abbiamo giocato bene, siamo state discrete in difesa ma in attacco scoordinate. È un gruppo nuovo, i meccanismi sono da rodare e l’impossibilità di giocare amichevoli rallenterà ancora di più l’assimilazione degli schemi e l’amalgama. Dopo la coppa, in cui è stato evidente questo problema, abbiamo iniziato la quarantena e questo ha complicato la crescita del gruppo. Speriamo di poterci allenare tutte assieme, altrimenti è come disegnare la pallanuoto sulla lavagna».

In tutto ciò, c’è una nota positiva secondo l’allenatore della Vetrocar: «Il rientro di Alogbo è stato un buon segnale: Krystina non è al 100 per cento dopo i guai fisici avuti il mese scorso, ma ha giocato senza troppe difficoltà, mostrando di poter reggere la lunghezza dell’incontro».

Dopo il rinvio dell’altro incontro del girone A fra Trieste e Padova, la Vetrocar guida la scarna classifica e si prepara all’ostica trasferta in terra giuliana, prevista per il prossimo 21 novembre.

 

TABELLINO
VETROCAR CSS VERONA – BOGLIASCO 1951   14-8 (2-1, 3-2, 4-2, 5-3)

Verona: Gabusi, Sbruzzi, Peroni, Castagnini, Borg 4, Alogbo 1, Marcialis 3, Perna 1, Gragnolati 1, Prandini, Bianconi 3, Carotenuto 1, Donadio. All. Zaccaria

Bogliasco: Malara, De March 1, Lombella 1, Cuzzupè 2, Mauceri, Millo 1, Cavallini 2, Rogondino, Paganello, Isetta, Franci 1, Amedeo. All. Sinatra

Arbitri: Romolini, Ercoli

Note: uscita per limite di falli Millo (V) nel quarto tempo; superiorità numeriche Verona 2/8 + 3 rig, Bogliasco 1951 1/7 +1 rig; nel secondo e nel terzo tempo Malara (B) para un rigore a Bianconi (V); Bogliasco a referto con 12 atlete

 

Emanuele Pezzo
Ufficio stampa VetroCar Css Verona

Print Friendly, PDF & Email