A1 F – Carlotta Malara come Spiderman

Se esistesse un corrispettivo femminile di Spiderman molto probabilmente avrebbe le sembianze di Carlotta Malara. Proprio come il supereroe metà ragno e metà uomo vola da un grattacielo all’altro aggrappato alla sua tela, la portierona del Bogliasco fa altrettanto tra i pali delle piscine di mezza Italia.

A differenza del personaggio dei fumetti però la nostra Spidergirl non usa la rete per neutralizzare gli avversari ma cerca di difenderla ad ogni costo dall’assalto dei rivali. E come ogni supereroe che si rispetti anche Carlotta ha il suo potere speciale: ipnotizzare i rigoristi avversari. Una dote unica messa in luce in questo avvio di stagione con ben 5 penalty respinti in 4 gare disputate tra coppa e campionato.
Una statistica impressionante di cui però la diretta interessata non vuol parlare, dimostrando di avere nella scaramanzia il suo vero punto debole: “Ovviamente vado orgogliosa di questo piccolo record e me lo tengo stretto perché è frutto del lavoro e dell’impegno quotidiano. Ma per come sono fatta preferisco che a parlarne siano altri. Anche perché sono sicura che appena lo farò io la sequenza finirà”.

In attesa di capire se ci sarà o meno l’effetto kriptonite, Carlotta e compagne si focalizzano sul delicato impegno che attende domani le biancazzurre. Alla Vassallo, nel terzo turno di campionato, arriverà il Trieste in una sfida che non si può sbagliare: “Sarà a tutti gli effetti uno scontro diretto – prosegue Malara – e pertanto dovremmo scendere in acqua convinte di prenderci i tre punti, visto che oltretutto siamo ancora ferme al palo. Ma se contro Verona, nella gara d’esordio, qualche rammarico poteva esserci per come è andata la partita, già con Milano la scorsa settimana in trasferta abbiamo mostrato notevoli passi avanti. Avevamo di fronte una squadra forte ed attrezzata ma nonostante questo l’abbiamo affrontata a viso aperto, uscendo battute ma consapevoli del nostro valore. Ora occorre ripetere la stessa prestazione anche domani”.

Magari barattando un bel record personale con i primi punti in campionato…

 

Marco Tripodi, resp. comunicazione Bogliasco ’51

Print Friendly, PDF & Email