A1 F – Scontro diretto per le ragazze del Bogliasco Bene

Scontro diretto nel fine settimana per le ragazze del Bogliasco Bene. Sabato pomeriggio, alle 15, la squadra di Mario Sinatra farà visita alla Florentia, formazione bloccata sul pareggio all’andata e posizionata appena due punti sopra le levantine in classifica.
Nonostante le difficoltà che le attendono il capitano biancazzurro Giulia Rambaldi non si nasconde e ammette come l’obiettivo della trasferta toscana sia quello di fare bottino pieno: “Andiamo a Firenze per vincere – afferma sicura la Ramba – È una gara delicata, contro una squadra difficile da affrontare soprattutto in casa loro.  Però noi abbiamo le idee chiare sul traguardo che vogliamo raggiungere, ossia le Final six. E per riuscirci non possiamo non provare a vincere contro le nostre dirette avversarie, una delle quali è proprio la Florentia”.

Bogliasco è reduce dall’ottima prova contro Rapallo. Una gara superba ma non coronata nel modo adeguato, visto che nonostante abbiano dovuto sudare fino all’ultimo secondo le tigulline sono comunque uscite dalla Vassallo con tre punti in tasca: “Per come si era messa la gara la sconfitta di sabato lascia un po’ di rammarico perché siamo davvero arrivate ad un soffio dallo strappare almeno un pareggio che, oltretutto, per quanto visto in vasca sarebbe stato assolutamente meritato. Invece abbiamo commesso alcuni errori banali ma decisivi che ci sono costati cari impedendoci di raccogliere quando avremmo legittimamente potuto conseguire. Tuttavia per noi certi episodi sono del tutto preventivabili vista la bassissima età media della nostra formazione. La speranza è quella di farne tesoro per compierne meno in futuro”.

In fondo è anche e soprattutto da gare come quella contro il Rapallo che si cresce e si diventa grandi atlete, cercando di trarre lezioni importanti da sconfitte amare: “Rispetto alla gara d’andata abbiamo dimostrato di essere cresciute molto, D’altronde abbiamo un intero girone di serie A1 sulle spalle. Forse loro erano un po’ stanche sia fisicamente che mentalmente dopo l’eliminazione dall’Euro Lega. Ma noi non siamo state abbastanza brave da approfittarne fino in fondo. Peccato, ma ora occorre guardare avanti e concentrarsi solamente sulla gara di Firenze”.

 

Bogliasco 1951

Print Friendly, PDF & Email