A1 F – VetroCar Verona mai in partita, la Sis dilaga nei primi due tempi

Marchetti (Paul Take foto)

La prima metà di partita indirizza lo spareggio per evitare il quarto posto

Inizia con un’amarezza il weekend che la VetroCar Css deve dedicare ai recuperi. L’uscita del venerdì si chiude con una prova negativa per le ragazze allenate da Zizza, soprattutto nel punteggio. È dura la lezione data alle veronesi dalla Sis Roma, che ipoteca quanto meno il terzo posto in questo Preliminary Round Scudetto, chiudendo la contesa sul 13-5 (parziali 4-0, 4-1, 2-2, 3-2).

La parte migliore per le calottine scaligere è indubbiamente nella seconda metà dell’incontro. Alogbo e compagne lottano e se la giocano punto a punto, mentre le capitoline forse tirano in barca un remo. I penalty di Bianconi e Gragnolati, la gran botta di Zanetta e la girata di rabbia della canadese fanno quasi il pari con le marcature della squadra di casa.

Il buon parziale tuttavia arriva dopo due frazioni deficitarie, in cui le ospiti non riescono a esprimersi in attacco né in difesa. I primi palloni raccolti da Nigro nella propria porta sono su inferiorità numerica, ma poi Roma arriva ad altre marcature pure in contropiede e con uomini pari, senza che la VetroCar riesca a reagire. Così, quando Verona inizia a giocare, la situazione è ormai compromessa.

«Una prima parte di partita inesistente – le parole di Zizza – stavamo ancora sul pulmino. Le nostre difficoltà in questo momento sono tante, ma non possiamo lasciare un 4-0 ad una squadra così forte. Poi, le partite ravvicinate nonché arrivare e dover subito giocare fa parte dello stress di questi appuntamenti: per me è importante vivere queste situazioni per valutare il lavoro da svolgere con la squadra per migliorare velocemente in questo finale di campionato».

Zizza ha apprezzato la prestazione della squadra dall’inversione di campo in poi: «La parte finale della partita, soprattutto il terzo tempo, ha visto la nostra difesa registrarsi meglio, facendo cascare pochi palloni. Queste sono le sconfitte che reputo salutari, perché ti fanno capire tante cose su te stesso e sulla squadra».

Domani pomeriggio la VetroCar sarà attesa dal secondo recupero di questi giorni, sempre in trasferta contro l’Orizzonte Catania.

IL TABELLINO

LIFEBRAIN SIS ROMA – VETROCAR CSS VERONA 13-5

Parziali: 4-0, 4-1, 2-2, 3-2

Roma: Sparano, Tabani 4, Galardi 3, Avegno, Giustini 1, Chiappini 3, Picozzi 1, Sinigaglia, Nardini, Di Claudio 1, Storai, Rugora, Brandimarte. All. Capanna

Verona: Nigro, Castagnini 1, Peroni, Zanetta 1, Borg, Alogbo 1, Marcialis, Perna, Gragnolati 1, Marchetti, Bianconi 1, Sbruzzi, Gabusi. All. Zizza

Arbitri: Collantoni, Pascucci
Uscite per falli: Di Claudio (R) nel terzo tempo
Superiorità e rigori: Roma 4/8 + 0 rig, Verona 1/6 + 2/2 rigori

 

Emanuele Pezzo
Ufficio stampa VetroCar Css Verona

Print Friendly, PDF & Email