A1 M – AN Brescia avanti tutta

An Brescia avanti tutta in una stagione che si fa sempre più incalzante: archiviato il primo turno infrasettimanale di campionato, sabato, a tenere banco, sarà di nuovo la rassegna tricolore e l’appuntamento è alle 18, alla storica piscina dei Mosaici del Foro Italico, per affrontare la Lazio Nuoto nella quarta giornata del girone d’andata. Per il sette di Sandro Bovo, la buona prova casalinga con Savona deve servire a far crescere sia la voglia di fare bene, che la consapevolezza dei propri mezzi, e il match di dopodomani rappresenta un’altra importante tappa di avvicinamento ai due delicati impegni della settimana prossima, ovvero, mercoledì, a Mompiano, gara uno dei quarti di Euro Cup con il Miskolc, e poi, sabato, ancora a Mompiano, la sfida con il Recco per il quinto turno di campionato. Dunque, in casa dei capitolini, Presciutti e compagni sono chiamati a una performance di sostanza, con l’utilizzo di tutta la concentrazione necessaria a mettere a frutto il gran lavoro svolto fin qui. Come il confronto con il Savona, anche la partita con la Lazio offrirà spunti d’interesse per l’incrocio tra ex: se per l’ex An, Daniele Giorgi – sempre nel cuore di tutto lo staff e dei tifosi biancazzurri -, magari, l’abitudine a rivedere i vecchi compagni sarà più consolidata, per l’ex laziale Giacomo Cannella la situazione potrà generare strani effetti. Per la prima volta nella sua (giovane) carriera, il nuovo bomber del Brescia tornerà a Roma da avversario dei biancocelesti e anche il fatto di dover tenere a bada le emozioni, dovrà servire a crescere.

«Da un lato, sarà bello rivedere gli amici e tutto l’ambiente della Lazio – dice Cannella -, dall’altro, penso che non sarà piacevole trovarmi da avversario al Foro Italico. Di certo, proverò tante emozioni, i rapporti sono ottimi con tutti, a partire dal tecnico Sebastianutti che è stato tra i più contenti quando ho preso la decisione di trasferirmi a Brescia: anzi, è stato tra i primi a esortarmi al cambio di squadra perché sapeva che, nell’An, avrei avuto più possibilità di crescita. Comunque, al di là dell’aspetto emotivo, sarà gara vera: loro saranno carichi, hanno fatto i primi punti in campionato e vorranno far vedere che la Lazio è determinata garantirsi la permanenza nella massima serie. Anche noi, però, arriviamo belli carichi, si avvicinano le prime sfide clou della stagione, ossia Miskolc e Recco, e non vogliamo lasciare nulla al caso per farci trovare pronti: a Roma, giocheremo per imporre le nostre qualità. La squadra sta bene, lavoriamo tanto e con entusiasmo, e le motivazioni crescono insieme alle condizioni fisiche: la partita con la Lazio sarà un ottimo test per preparare gli appuntamenti della settimana prossima».

 

AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email