A1 M Final Six – L’An Brescia è pronta per la Final Six di Trieste

Malgrado gli inconvenienti che hanno segnato le ultime settimane, l’An Brescia è pronta per la Final Six di Trieste, appuntamento che deciderà le sorti della centesima edizione del massimo torneo di pallanuoto maschile. Da prima classificata nella stagione regolare, la squadra di Sandro Bovo, in semifinale, venerdì, alle 17.30 (con diretta tv su Rai Sport e su Rai Web), affronterà la vincente del quarto di finale Ortigia – Posillipo, mentre la Pro Recco, che ha chiuso il campionato in seconda posizione, se la vedrà (sempre venerdì, alle 18.45) con la vincente dell’incontro Roma Nuoto – Sport Management. Con Nicholas Presciutti e Nikola Vukcevicche non hanno ancora risolto del tutto i rispettivi problemi alla spalla destra, è decisa a serrare i ranghi e a buttare in acqua tutta la grinta e tutta la concentrazione che servono a dare concretezza alla grande voglia di vincere andando oltre le criticità del momento: l’obiettivo è chiudere al meglio un’annata tricolore condotta in modo egregio, con una sola sconfitta in ventisei turni. Come sempre, il team da battere è il Recco, che anche per questa stagione è riuscito a presentarsi con una rosa ancora meglio attrezzata (a partire dalla guida tecnica), e che, però, proprio a Mompiano, nella terz’ultima giornata, per la prima volta in tutto l’anno (Champions League compresa) ha dovuto cedere il passo. All’An, la vittoria sulla corazzata ligure è valsa il primo posto in graduatoria, traguardo che consente di evitare il forte rischio di una semifinale contro un avversario veramente duro come lo Sport Management.

«Senz’altro, l’avvicinamento alla fase clou del campionato – dichiara il tecnico biancazzurro, Bovo – non è stato come speravo e mi aspettavo, ma sono convinto che saremo pronti nonostante tutti i problemi. Tra un’assenza e l’altra, negli ultimi venti giorni i ragazzi hanno lavorato in modo diversificato e non siamo riusciti a provare granché, ma, comunque sia, andiamo a Trieste per confermare tutto il meglio di una stagione in cui ci siamo espressi ad alto livello: negli scontri diretti con Recco e Sport Management, abbiamo giocato sempre bene e l’unica sconfitta è arrivata, fuori casa, a otto secondi dalla fine. Nelle condizioni in cui siamo, arrivare alle finali da primi è importante: con tutto il rispetto che ho per Ortigia, Posillipo e Roma, sono contento di evitare la semifinale con Sport Management, squadra che, soprattutto sul piano fisico, fa soffrire molto. Riguardo al titolo, come da oltre dieci anni, per qualità e quantità dell’organico, super favorito è il Recco, noi e il team di Baldineti siamo outsider; in campionato, in tutti gli scontri diretti c’è stato equilibrio, penso che verrà fuori una bella Final Six. Per aver raggiunto un alto livello di prestazioni, noi ci presentiamo con piena fiducia: abbiamo modificato il nostro stile di gioco in maniera da esaltare le nostre virtù e ovviare ai difetti. Andiamo con grande voglia di fare bene, per giocare col cuore e tante motivazioni in più per dare tutto».

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email