A1 M – Iren Genova Quinto superato 17-4 dalla Pro Recco all’esordio in campionato


IREN GENOVA QUINTO-PRO RECCO 4-17

IREN GENOVA QUINTO: Pellegrini, Panerai 3, Navone, Ferrero, Brambilla 1, Gambacciani, Gavazzi, Nora, Inaba, Bittarello, M. Gitto, Dellacasa, Pellerano. All. Luccianti
PRO RECCO: Bijac, Di Fulvio 5, Mandic 4, Figlioli 1, Younger 2, Velotto, N. Presciutti 1, Mangiante, Ivovic 1, Figari 1, Rossi, Luongo 2, Negri. All. Hernandez
Arbitri: Ferrari e Brasiliano
Note: Parziali: 2-3 0-4 1-5 1-5; Superiorità numeriche: Quinto 2/3, Recco 3/6 + 1 rigore. Nessuno uscito per limite di falli.

Nella prima giornata del campionato di serie A1 a Sori, l’Iren Genova Quinto resiste solo un tempo all’onda d’urto della Pro Recco, che dopo aver rotto il ghiaccio nelle restante tre frazioni dilaga incamerando i primi tre punti della stagione. Risultato ampiamente prevedibile alla vigilia, per i biancorossi genovesi le buone notizie arrivano dai neoacquisti Federico Panerai, autore di una tripletta, e Yusuke Inaba, protagonista di una buona prestazione, interpretata a larghi tratti anche nel ruolo di centroboa. Per Bittarello e compagni ora testa a cuocere sull’impegno di prossima settimana in casa della Rari Nantes Salerno, terza componente del girone A.

“Avevo chiesto ai ragazzi il massimo impegno e sono soddisfatto di quello che ho visto in vasca sotto questo punto di vista – il commento del tecnico Gabriele Luccianti – Ne venivamo da una lunga sosta, da allenamenti giocoforza fuori dagli schemi ma, per quanto chiusa nel risultato, avevo predicato la massima concentrazione anche perché era un test importante in vista del match con il Salerno. Oggi abbiamo rotto il ghiaccio, ma ci aspettano due autentiche finali contro la formazione campana, un po’ come era successo nella finale play off per salire in serie A1”.

Tre anni fa infatti fu proprio la vittoria nella finale play off a decretare il ritorno dei genovesi nella massima serie. Dopo un campionato chiuso con sole vittorie, anche nella semifinale con il Civitavecchia, i biancorossi persero (ai rigori) la gara di andata ad Albaro, vinsero (ancora ai rigori) a Salerno e infine la bella davanti al pubblico delle grandi occasioni. Ora un altro capitolo.

Foto di Paolo Zeggio

Sc Quinto

Print Friendly, PDF & Email