A1 M – Roma Nuoto, Camilleri non basta: vince il Savona

R.N. Savona – Roma Nuoto 14-12 (3-2, 5-2, 3-2, 3-6)

Uno Steven Camilleri in versione extra large non basta alla Roma Nuoto per espugnare il difficile campo della R.N. Savona. Nonostante gli 8 gol e la giornata di grazia del bomber maltese, i giallorossi non riescono a imporsi e perdono 14-12 in casa dei liguri. Gara da subito in salita per la squadra di coach Roberto Gatto, costretta a inseguire i biancorossi per tutto l’arco del match. La partita si infiamma sul finale del quarto tempo, ma non c’è più tempo per la rimonta dei capitolini, che già da domani inizieranno a preparare la prossima difficile gara del 16 novembre in casa della Florentia.

La cronaca

Pronti, via e la Roma Nuoto va subito sotto di tre gol a Savona. La doppietta di Bianco e il gol di Vuskovic, però, svegliano i giallorossi, che prima della fine del tempo vanno a segno due volte con Camilleri: 3-2.

Il secondo parziale inizia sulla falsariga del primo. Rizzo su rigore e ancora Bianco allungano per il Savona. Francesco Faraglia fa 5-3 e accorcia le distanze per i capitolini, che però subiscono ancora il ritmo alto dei padroni di casa. Novara, Vuksovic e Molina portano il risultato sull’8-3. Prima dell’intervallo lungo un rigore di Paskovic fissa il punteggio sull’8-4 di metà gara.

A inizio terzo tempo prima Caldieri fa 9-4, poi è Stevie Camilleri a gonfiare la rete per il 9-5 e la sua tripletta personale. Rizzo segna ancora per il Savona, poi è Innocenzi ad andare a segno per la Roma Nuoto, grazie a una bella giocata di squadra rifinita da Tartaro con un grande assist per il compagno. A fine tempo Piombo in contropiede buca per l’undicesima volta di giornata De Michelis: 11-6 e Savona a più cinque.

Altri due gol di Camilleri danno solo l’illusione della rimonta. Il Savona trova rapidamente due reti che ristabiliscono le distanze tra le due squadre: 13-8. Camilleri è immarcabile per la difesa ligure: altri due missili del bomber maltese, intervallati dal gol di De Robertis, riaprono la partita: a 2 minuti dalla fine è 13-11. Sempre Camilleri ha l’occasione del -1, ma sul ribaltamento di fronte Molina fa 14-11 per il Savona e chiude definitivamente la partita. Nel finale c’è spazio per un altro gol, stavolta su rigore, di Stevie Camilleri, protagonista assoluto di giornata con 8 reti. Ma la gara si chiude sul 14-12 per i padroni di casa.

Queste le parole a caldo del nostro allenatore Roberto Gatto: “Siamo partiti male e questo ci ha costretto a rincorrerli tutta la partita. Abbiamo commesso molti errori individuali che hanno pregiudicato il risultato finale, dobbiamo lavorare sicuramente molto sulle nostre lacune. Queste partite ci servono per capire dove dobbiamo andare a intervenire per eliminare questi errori. Sono molto dispiaciuto perché questa era una partita in cui potevamo fare meglio, ma spero che questo possa servirci come sempre da lezione per capire dove lavorare per migliorarci sempre di più. Faccio comunque i miei complimenti al Savona che ha giocato un’ottima partita”.

R.N. Savona: Morretti, Patchaliev, Ricci, Vuksovic 2, Molina 2, Rizzo 2, Piombo 1, Campopiano 1, Bianco 4, Bertino, Novara 1, Caldieri 1, Da Rold. TPV: Alberto Angelini.

Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti, Graglia, Faraglia F. 1, Faraglia P., Tartaro, Camilleri 8 (3 rig.), Paskovic 1 (rig.), Lapenna, De Robertis 1, Spione, Innocenzi 1, Maiolatesi. TPV: Roberto Gatto.

Superiorità numeriche: R.N.Savona 3/11 + 1/1 rigore, Roma Nuoto 3/10 + 4/4 rigori.

Arbitri: Pascucci e Centineo.

 

 

Ufficio stampa Roma Nuoto

Andrea Esposito

Print Friendly, PDF & Email