A1 M – Tomasic e Santini blindano il 2019 della Campolongo Hospital RN Salerno

Santini

Trieste battuta 8-5.

Esplode la piscina Vitale e si chiude in bellezza un 2019 da incorniciare per la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno che sabato pomeriggio, nell’ultima gara del 2019 del campionato di serie A1 di pallanuoto, batte la Pallanuoto Trieste per 8 a 5. Trascinati da un super Santini, autore di parate strepitose, tra le quali due rigori, e da un infallibile Tomasic, 5 gol per lui (tra i quali una beduina da urlo), i giallorossi stendono la quinta forza del campionato, dando una dimostrazione di forza e coesione incredibili, con una grande difesa soprattutto con l’uomo in meno, solo 3 su 12 concessi ai triestini. Questa volta non c’è sofferenza per i tantissimi tifosi che hanno affollato le gradinate della Vitale, e anche chi temeva la solita rimonta degli avversari, ha tirato un sospiro di sollievo. La gara parte in perfetto equilibrio, con continui capovolgimenti di fronte, Trieste dimostra subito di essere uno squadrone e chiude il primo quarto in vantaggio per 2-1. Per la Rari a segno un impeccabile Elez, preziosissimo nella gestione dell’uomo in più e nel difendere con l’uomo in meno.

Mister Citro deve fare a meno dello squalificato Sanges e non esita a concedere minuti al giovane Fortunato, che prende botte e le dà ai due metri, ma se la cava alla grande a confronto dei più esperti e rodati avversari. Gestione dei falli al limite della perfezione per i giallorossi, con la solita grande esperienza di Scotti Galletta a tenere la barra e a smorzare gli entusiasmi triestini. Nel secondo quarto la Rari rimonta e chiude in vantaggio per 2-1, con gol di un acciaccato Cuccovillo e con Tomasic che comincia il suo personale show. Squadre in pareggio, ma da adesso in avanti sarà solo Rari. Nel terzo quarto i giallorossi si impongono 3-0 (Tomasic, Tomasic, Tomasic) e scavano il solco definitivo. Nell’ultima frazione si tiene a bada la reazione del Trieste e si chiude 2-2, ancora con il gol di Tomasic e di bomber Luongo. Risultato finale 8-5 e la festa può cominciare.

“La Vitale è il nostro fortino – ha commentato il portiere Simone Santini al termine della gara – e ce la giochiamo con tutti. Abbiamo preparato benissimo la partita e oggi abbiamo difeso davvero bene, le mie parate sono il risultato della fase difensiva. Un plauso al nostro pubblico, come sempre un uomo in più per noi e una sorpresa solo per chi viene da fuori. Ora passiamo un bel Natale”.

“Sapevano che Trieste è una squadra da alta classifica – il commento di mister Matteo Citro – noi abbiamo avuto una settimana complicata, con tanti acciacchi e giocatori che si sono allenati poco. Ho detto loro di giocare con il cuore e di non mollare, se lo avessimo fatto Trieste ne avrebbe approfittato. Abbiamo fatto una gara di grande maturità, e abbiamo difeso davvero bene, anche con l’uomo in meno. Un ultimo pensiero va ai nostri tifosi e a tutta la città che ci sostiene, anche quando le cose girano male. Davvero non ci sono parole per ringraziarli e auguro a tutti loro un felicissimo Natale”.

Si chiude così, alla grande, il 2019 della Rari Nantes Salerno. Adesso la lunga sosta e appuntamento a febbraio, quando a Salerno arriverà il Savona.

 

 

Foto di Marina Carascon

RN Salerno

Print Friendly, PDF & Email