A2 F – CSS Verona – U.S. Luca Locatelli Genova 11-6

logo-locatelli

CSS Verona – U.S. Luca Locatelli Genova 11-6 (3-2, 3-0, 3-3, 2-1)

CSS Verona: Sbarberi, Zingaropoli, Monaco (1), Cressoni (1), Castagnini, D'Oriano (2), Bosello (4), Braga, Carli, Borg, Prandini G., Verzini (3), Mattioni. All. Del Giudice

Locatelli Genova: Coduri, Figari, Sbarbaro, Capello, Ricchini, Bull, Adamo, Nucifora, Marcialis (3), Valsecchi (1), Sessarego (1), Benvenuto (1), Giavina. All. Carbone

Arbitro: Luca Bianco
CSS Verona: superiorità numeriche: 6 su 9; rigori 1 su 1
U.S.Luca Locatelli Genova: superiorità numeriche: 2 su 9; rigori: zero
 

Nuova netta caduta della Locatelli in trasferta, questa volta in casa del Verona, rinforzato per l'occasione dall'ex nazionale Annalisa Bosello.Partita iniziata sui binari dell'equilibrio, con Valsecchi che risponde al gol iniziale di Verzini in superiorità numrica, poi break del Verona con Bosello e D'Oriano, cui replica Carolina Marcialis a fine prima frazione.Il disastro (e la differenza nel match) è nel secondo tempo, con le lontre a secco e Verona a segno prima con la mancina Monaco, poi con Bosello, entrambe a uomo in più e Verzini su rigore.Nel frattempo il match registra l'uscita di scena di Silvia Figari per mano di Prandini, autrice di un gesto di rara bassezza, e dell'arbitro Bianco che dapprima invita a fare uscire l'infortunata immediatamente per i soccorsi, poi fa riprendere immediatamente il gioco senza concessione dei tre minuti, per cui Figari non potrà più rientrare, non essendo stata sostituita nel pozzetto apposito.Il terzo tempo registra una labile reazione delle genovesi che si riavvicinano a -3 per tre volte (Sessarego, Benvenuto,Marcialis), falliscono tante occasioni per il -2 che potrebbe riaprire il match, e vengono ricacciate a -4 dalla doppietta della Bosello e la rete finale della D'Oriano (un vero delirio difensivo delle genovesi, con gentile regalo di Ricchini e Benvenuto accettato di buon grado dalla numero 5 del Verona. Nella quarta frazione ci vorrebbe un vero miracolo, invece è ancora la compagine scaligera a dimostrare maggiore determinazione, voglia di vincere, precisione e lucidità realizzando con Cressoni e Prandini cui replica la Locatelli con un solo gol della Marcialis a mantenere il passivo in termini più che accettabili, per il gioco visto alla piscina Monte Bianco.

Ora un turno relativamente tranquillo attende le ragazze di Carbone che, domenica prossima, 5 marzo,a Lago Figoi di Genova alle ore 15 affronteranno senza avere molto da perdere la corazzata Florentia, da domenica leader solitaria della classifica di A2, poi bisognerà iniziare a giocare con una continuità ben diversa se si vuol provare a rimediare a questi ultimi scivoloni esterni.

Commento del tecnico della Locatelli Genova, Stefano Carbone: "Oggi le abbiamo provate proprio tutte per venire a fare una figuraccia a Verona, e ci siamo riuscite perfettamente.La squadra si è complicata la vita da sola, già in settimana in allenamento, dove ben poche hanno fatto il loro dovere, per non parlare della gestione del pre-partita, che ci ha portato a giocare l'incontro senza la adeguata preparazione mentale, e parlo per tutte e pure per me, che ho a mia volta commesso alcuni errori senza precedenti in quasi 35 anni di carriera. Spero solo che questa sconfitta possa avere una sua utilità, perchè se siamo come penso un gruppo di persone intelligenti possiamo davvero imparare molto da questa giornata"

U.S.Luca Locatelli Genova a.s.d.

Print Friendly, PDF & Email